Il regolo ostetrico è utilizzato dai ginecologi per seguire l’andamento della gravidanza e determinare la data presunta del parto.

I ginecologi e le ostetriche utilizzano una sorta di calendario dalla forma circolare, chiamato regolo ostetrico, per controllare l’avanzamento della gravidanza. Attraverso questo particolare calendario ostetrico, infatti, è possibile determinare alcuni parametri importanti sulla crescita del bambino e stabilire anche la data in cui avverrà presumibilmente il parto.

Il regolo, infatti, ci aiuta a determinare queste date e fornisce anche una serie di informazioni indicative riguardo al peso e alle dimensioni del neonato durante il suo sviluppo, vediamo come funziona esattamente.

Regolo ostetrico: come si usa

Per poter ricavare informazioni importanti dal regolo ostetrico bisogna partire dalla data in cui si sono presentate le ultime mestruazioni. A partire da questa data attraverso questo tipo di calendario si può stabilire la data indicativa del parto. Infatti, si può effettuare il calcolo della settimana di gravidanza con il regolo ostetrico e ricavare così la data presunta del parto. Ma su cosa si basa questo calcolo?

Donna in dolce attesa
Donna in dolce attesa

Il calendario tiene conto della durata media di una gravidanza e conta, quindi, 40 settimane complete ovvero 280 giorni. Bisogna precisare, però, che i dati forniti da questo regolo sono come abbiamo già detto, indicativi. Una volta impostata nel regolo la data dell’ultimo ciclo mestruale si avranno anche diversi dati a disposizione sulla crescita del piccolo. Questi valori, però, non corrisponderanno necessariamente a quelli ricavati tramite l’ecografia. Ciò accade perché si tratta di valori medi raccolti attraverso analisi statistiche, per cui andranno soltanto considerati come dati indicativi.

Regolo ostetrico e gravidanza: quali informazioni ci fornisce?

La prima cosa che il regolo ci permette di fare è determinare quella che è definita età gestazionale. Ciò significa, che attraverso questo calendario, si potrà sapere sempre in quale momento della gravidanza ci si trova. Per ognuna delle fasi, il regolo ci fornirà infatti tutta una serie di informazioni riguardo le fasi di crescita del bambino.

Calcolo data presunta parto
Calcolo data presunta parto

Oltre a stabilire, come abbiamo detto, la data presunta del parto, il regolo fornisce anche indicazioni sulle visite mediche in gravidanza a cui sottoporsi nei diversi trimestri. Generalmente è il ginecologo o l’ostetrica a fornire questo tipo di calendario, ma si può anche utilizzare un regolo ostetrico online. In ogni caso non dimenticare che le informazioni solo solo indicative, e soprattutto la data presunta del parto è semplicemente una data approssimativa.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Cos’è il rigurgito del neonato e quando si presenta?

Qual è la migliore posizione per allattare al seno?