Anche il reggiseno può fare la differenza e va scelto quello giusto in base agli abiti che si indossano.

Il reggiseno può fare la differenza, anche se si tratta di un capo che rimane pressoché nascosto sotto gli abiti che si indossano.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Scegliere il reggiseno giusto in base agli abiti che si indossano può sembrare scontato, eppure non lo è.

Spesso si commettono errori banali che però rendono “imperfetto” o addirittura ridicolo il fashion style della donna.

Ad esempio, il reggiseno per abiti scollatura sulla schiena dovrà essere un reggiseno che rimanga sufficientemente nascosto sotto il vestito, ecco perché è sconsigliato il classico reggiseno con spalline. Esistono, piuttosto, reggiseni “adesivi”, a fascia, che garantiscono il giusto sostegno pur essendo leggeri e “invisibili” esternamente.

Nel caso in cui si abbia un seno poco voluminoso il reggiseno senza spalline è perfetto per evitare che lo si veda esternamente dove manca il vestito, mentre se la donna ha il seno particolarmente voluminoso è preferibile indossare spalline in silicone, trasparenti, quindi invisibili agli occhi di chi sta intorno.

Esiste, inoltre, il reggiseno con le coppe che fanno l’idromassaggio per tonificare il seno anche quando il reggiseno è indossato. Con le speciali coppe grazie alla pressione dell’acqua massaggia il seno in modo delicato e lo tonifica.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-08-2015


Quanto guadagna Angelo Victoria’s secret

Cosa regalare alla figlia che si sposa