Come ravvivare oggetti in argento

Due soluzioni molto semplici da eseguire per far tornare come nuovo l’argento di casa che ha perso lucentezza

chiudi

Caricamento Player...

Spulciando tra i vari cassetti di casa avrete notato che il vostro argento ha perso la lucentezza di un tempo. Alcuni monili sono addirittura anneriti. Mettendo tutti gli oggetti uno accanto all’altro, la prima impressione è che nonostante il loro valore, l’aspetto assunto li abbia penalizzi. A questo punto è giunto davvero il momento di ravvivarli e per ottenere risultati soddisfacenti è necessario ritagliare un po’ di tempo. Se gli oggetti in argento da pulire sono tanti, utilizzate un contenitore piuttosto capiente o se preferite anche più di uno. Mettete a scaldare dell’acqua, senza che diventi bollente. Prendete il contenitore e ricoprite interamente il suo interno con carta in alluminio. Mettete del sale grosso e collocate tutti gli oggetti da ravvivare sopra il sale. Quando l’acqua sarà calda al punto giusto, versatela un po’ alla volta. Lasciate agire per almeno una quindicina di minuti, poi rimuovete tutto l’argento. In caso di oggetti logorati si può utilizzare un metodo ancora più efficace. Prendete un tovagliolo di carta e mettete sopra una puntina di dentifricio. Strofinate delicatamente per qualche minuto su tutti i segni da rimuovere. Sciacquate e i risultati saranno immediatamente sotto i vostri occhi. Come già anticipato, ravvivare l’argento di casa è un lavoro che necessita del tempo. Soprattutto se gli oggetti anneriti sono molti e si deve procedere passandoli uno alla volta, ma vale la pena per ridare loro valore.