Li amiamo fin dal primo giorno di gravidanza e ne attendiamo con trepidazione la nascita: ma quanto sono lunghi i neonati?

Si definisce neonato un piccolo nella fase immediatamente successiva a quella fetale, per un periodo di circa 28 giorni dalla nascita, fase in cui prende il nome di lattante.

Alla nascita i neonati presentano cranio molto sviluppato che a causa delle compressioni del parto può presentare una forma allungata nei primi giorni di vita, spalle e bacino stretti, addome sporgente e braccia e gambe corte.

Ma quanto sono lunghi i neonati?

Di solito al momento della nascita possono avere una lunghezza compresa tra i 35 e i 51 cm, cifre però suscettibili di variazioni relative alla razza e al sesso, a una nascita prematura nonché all’alimentazione e all’impronta genetica: si dice poi che i bambini allattati al seno crescano di più e meglio rispetto a quelli alimentati con latte artificiale in quanto il latte materno contiene tutte le sostanze di cui un lattante ha bisogno distribuite nella maniera e nella quantità più adeguate.

Ad esempio: un maschietto alla nascita può misurare 44 cm se di probabile statura bassa, 47 – 48 cm se di statura media, e 50 – 51 cm se di statura alta. Stessa cosa vale per le femminucce.

La lunghezza, o statura di un neonato può aumentare da 1,5 a 2,5 cm al mese fino ai 6 mesi di vita: quindi durante il primo anno la lunghezza del piccolo può aumentare del 50%.

In ogni caso, al di là della lunghezza o del peso, ricordiamo che la cosa più importante per il nostro bambino è la salute e il fatto che abbia nel tempo uno sviluppo fisico e cerebrale sano e corretto.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-08-2015


Quando i neonati iniziano a sentire

Come stimolare i capezzoli per aumentare il seno