Quanto tempo si possono portare tacchi in gravidanza

La pancia cresce, ma alle amate pump non voglio rinunciare! Si possono portare i tacchi in gravidanza? E’ sconsigliabile? Vediamolo insieme.

chiudi

Caricamento Player...

Se per te i tacchi sono proprio irrinunciabili simboli di femminilità, se sei abituata a portarli da quando hai memoria e non intendi rinunciarci ora che sei incinta, leggi qui.

Durante i primi mesi vai tranquilla, puoi tranquillamente continuare a usare le tue decolleté, con tempo dovrai farci il callo: non sono consigliati tacchi troppo alti. Il massimo è infatti 4 cm, ovviamente per non affaticare la circolazione.

Ma come mai? La gravidanza porta con sé prima di tutto uno sconvolgimento ormonale, che a sua volta grava sulla circolazione, che è affaticata. Infatti il sangue che circola è molto di più, oltre al fatto che il bambino inizia a pesare.

Avete presente quel gonfiore nelle donne incinte che vedete caratteristicamente alle gambe e alle caviglie? Ecco, è un effetto chiaro del fenomeno appena descritto! Ecco perché usare un tacco aggraverebbe la situazione. Non ci sovraccarichiamo, soprattutto la nostra la schiena con l’andar del tempo ci ringrazierà!

Un tacco 12, quindi non è assolutamente opportuno. Abbiamo detto che la misura ottimale del tacco è di 3-4 cm, ma attenzione: no anche alle ballerine, sono troppo basse e la postura ne risentirebbe moltissimo! Solo con un tacco basso la pompa plantare è libera in posizione naturale e in questo modo il ritorno venoso è facilitato ed il gonfiore a gambe e caviglie è attenuato.