Quanto far cuocere i fagioli secchi

Cuocere i fagioli secchi è semplice e richiede dai 45 minuti alle 2 ore a seconda della qualità dei fagioli.

Poveri di grassi e carboidrati, nutrono in modo sano e sono ricchi di vitamine, sali minerali, fibre e antiossidanti: si tratta dei fagioli che appartenenti alla famiglia dei legumi sono, come tutti i legumi, un alimento che non può mancare in una dieta sana ed equilibrata.

Esistono i fagioli in scatola, già pronti e solo da riscaldare oppure quelli secchi che, se cotti nel modo corretto, risultano decisamente più gustosi dei primi.

In generale cuocere i fagioli secchi è molto semplice e richiede dai 45 minuti alle 2 ore: passata in rassegna i fagioli secchi, eliminando quelli un po’ scoloriti, pesata la quantità desiderata, i fagioli secchi vanno lavati lasciandoli sotto l’acqua corrente per 30 secondi.

Considerato che non si ha mai molto tempo a disposizione e che prima della cottura vera e propria i fagioli secchi devono essere reidratati, esiste un metodo di reidratazione rapido che consiste nel mettere i fagioli  in una pentola, portali a bollore per 2-3 minuti e lasciarli successivamente ammollo con coperchio per un’ora.

Trascorso questo tempo i fagioli vanno risciacquati e sono pronti per essere cotti. È quindi necessario versarli in una pentola ampia e ricoprirli con acqua aggiungendo un cucchiaio di olio d’oliva, lasciarli sobbollire a fuoco lento per il tempo di cottura indicato a seconda della qualità dei fagioli secchi, quindi:

i fagioli neri richiedono un’ora di cottura;

i fagioli rossi, i fagioli cannellini e i Borlotti richiedono dai 90 ai 120 minuti di cottura;

i fagioli grandi di Spagna richiedono dai 45 ai 60 minuti di cottura.

ultimo aggiornamento: 08-12-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X