Quanto durano i pennelli

Vediamo insieme quanto durano i pennelli per il trucco e come mantenerli al meglio affinché non siamo costretti a buttarli dopo pochi utilizzi.

chiudi

Caricamento Player...

Il segreto di un make up impeccabile non è dato soltanto dalla bravura del visagista o dalla qualità dei prodotti, ma anche dal corretto uso dei pennelli appositi. Chi ama particolarmente il trucco lo sa bene: esiste un tipo di pennello per ogni prodotto che si va ad applicare, e molto spesso si trova nell’astuccio del make up acquistato. L’utilizzo del pennello è fondamentale per un maquillage perfetto, e benché quando si tratta di ombretti si tende a sfumarli anche coi polpastrelli (metodo che usano anche i make-up artists) la prima applicazione va comunque fatta col pennello, per una stesura più precisa e priva di sbavature.

I pennelli per il trucco vanno opportunamente curati, per mantenerne sempre belle le setole, e su di essi non vanno mai mischiati più prodotti contemporaneamente: quando si procede al make up, bisogna avere sempre a portata di mano uno spray specifico per la pulizia dei pennelli, un prodotto sgrassante e oil free da utilizzare sia se si vuole evitare che si sporchino pennello e palette quando si vogliono stendere diversi ombretti con lo stesso applicatore, sia a fine trucco, per rendere i nostri ‘strumenti da lavoro’ pronti per nuovi utilizzi.

Quanto durano i pennelli?

I pennelli generalmente durano molto, purché ogni due o tre mesi si lavino in una soluzione di acqua tiepida e sapone neutro delicato e si lascino asciugare all’aria: se invece iniziano a perdere setole oppure appaiono ‘appassiti’ e sfibrati, allora sarà il caso di procedere alla loro sostituzione. E’ bene conservarli nel loro astuccio originale, senza lasciarli alla rinfusa nel nostro beauty case perché rischierebbero di sporcarsi, senza contare che le setole potrebbero sgualcirsi o deteriorarsi rendendone impossibile o difficile l’utilizzo.