Quanto costa la crioterapia per condilomi

Scopriamo quanto costa la crioterapia per condilomi e in quali casi viene utilizzata.

chiudi

Caricamento Player...

La crioterapia, che viene praticata sia per risolvere problemi epidermici che impiegata nel dimagrimento, viene utilizzata anche nel trattamento dei condilomi che a volte possono svilupparsi sul pene, sulla vagina o nelle zone prossime ai genitali esterni a causa del Virus HPV, molto diffuso ultimamente specie tra i giovanissimi e che si sta cercando di prevenire in tutti i modi. Anche in questo caso questa terapia utilizza il congelamento tramite la somministrazione dell’azoto liquido, una sostanza in grado di scendere a temperature estremamente basse, anche -160°C, che congela il condiloma spaccandone le membrane esterne ed uccidendone così le cellule presenti al suo interno.

In base alla complessità del condiloma, dopo averlo già congelato e lasciato sciogliere, l’operazione può essere ripetuta anche una seconda volta. La crioterapia può dare origine a un leggero bruciore, e nel periodo post-trattamento, per il quale è solitamente prevista una convalescenza compresa tra 7 e 20 giorni, potrebbero insorgere irritazioni, dolore o pustole nella zona trattata. E’ ovvio che i rapporti sessuali sono assolutamente vietati, almeno finché la pelle circostante la zona dove si è sviluppato il condiloma non sarà guarita del tutto.

Quanto costa la crioterapia per condilomi?

Il prezzo varia in base al numero dei condilomi da trattare e alla complessità del caso: per conoscere in maniera più chiara i prezzi sarà bene rivolgersi a un dermatologo specializzato in malattie veneree che potrà darci indicazioni precise circa la cifra da spendere, ed eventualmente indirizzarci verso una struttura sanitaria pubblica se abbiamo i requisiti necessari di usufruire di questo trattamento in maniera del tutto gratuita.

E’ bene ricordare che contribuiscono in maniera determinante alla prevenzione della formazione dei condilomi in zona genitale e anale una corretta igiene intima e l’uso del preservativo durante i rapporti sessuali occasionali.