L’aceto si può usare come tonico? E quanto è giusto trattarne, senza esagerare? Vediamo un po’ quali sono le sue proprietà!

Usare l’aceto come tonico si può, certamente! Utile per essere davvero eco friendly e per risparmiare qualche soldo, è possibile usare questo composto naturale per realizzare cosmetici e prodotti per la cura del corpo.

E’ invece possibile utilizzarlo puro? Certo che sì! Si deve usare necessariamente aceto di mele da agricoltura biologica, ovviamente ottenuto da mele intere, non da parti scartate, altrimenti è tutto inutile.

Si applica sui capelli dopo lo shampoo. Ne basta un cucchiaino diluito in un litro d’acqua fredda. Questa la quantità raccomandata per non avere troppo odore sui capelli in seguito e per non esagerare con la messa in posa.

Si deve massaggiare ben bene tutta la lunghezza dei capelli, facendo in modo che il tonico si sparga bene, dopodiché procedere al risciacquo. Risciacquare è essenziale per far sì che i capelli recuperino il loro naturale ph acido.

E per il viso? Dilire mezzo cucchiaino nell’acqua e tamponare il viso con un batuffolo di cotone. Tutto qui? Certo! E’ ottimo per la pelle irritata e le scottature solari. Insomma, poca spesa e tanta resa con l’aceto di mele!

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona


Quanto dura manicure in Nails Cube

Come preparare corona dell’Avvento rito romano