Quante volte andare dal ginecologo in gravidanza

La gravidanza è un periodo felicissimo della vita a due. Ma come regolarsi con le visite dal ginecologo? Quante volte è giusto andare?

chiudi

Caricamento Player...

La gravidanza è assolutamente un periodo in cui si deve fare attenzione a ciò che si mangia e alle attività che si svolgono. Certo, non è una malattia, quindi tranquille.

Esistono delle visite di controllo ginecologiche e degli esami vivamente consigliati durante le 40 settimane di gestazione. Questo per ridurre tutti i possibili rischi a carico della mamma e ovviamente del bambino.

Quante volte andare dal ginecologo, dunque? Se la gravidanza non risulta a rischio, eseguire una prima visita tra la sesta e l’ottava settimana. Questa la più importante. Dopodiché ci si può regolare come meglio si crede e come meglio consiglia il ginecologo stesso.

Spesso si fa una seconda visita dopo la dodicesima settimana, che serve di controllo. Dopodiché una terza visita è indicata verso la 23sima settimana. Dopodiché, in molte scelgono di recarsi dal medico una volta al mese.

Ogni mese si deve poi fare esami del sangue specifici: emocromo, transaminasi – e, meno spesso – unicemia e glicemia. Anche l’esame delle urine è contemplato in questi esami.

Tra la dodicesima settimana e la ventitreesima settimana in molte non sentono la necessità di sottoporsi a visite ginecologiche, anche se spesso si sente di donne che hanno effettuato duo-test, la villocentesi e l’amniocentesi. Infine, anche la morfologica.

Hai trovato interessante questo articolo?
Allora clicca qui per leggere anche “Meglio ginecologo privato o consultorio?