Flavia Pennetta torna in Italia trionfante, dopo la vittoria gli US Open 2015. Ma quante ore al giorno si allena una campionessa?

Passione, certo, è quella che smuove ogni campione a fare sempre meglio. E Flavia Pennetta, classe 1982, non ne è assolutamente immune.

Vincitrice degli US Open 2015, Flavia Pennetta si è giocata il tutto e per tutto contro Roberta Vinci, pugliese come lei. E’ stato un derby giocato in casa, perché entrambe – tra l’altro – si sono affacciate al tennis nello stesso modo e nello stesso campo, sin da ragazze.

E’ una sfida tra amiche-nemiche, qualcosa che riempie il cuore di gioia: ritrovarsi in USA dopo aver lottato fianco a fianco per una vita è davvero una storia da raccontare, che riempie il cuore dei fans e non solo.

Flavia, nel suo stile, preferisce il fondo campo. La vediamo impegnata a giocare il dritto con la destra e il rovescio a due mani. Inoltre, il campo su cui ha guadagnato i migliori risultati è senza dubbio il cemento.

Parlando del suo il rovescio, è un colpo micidiale, che mette in seria difficoltà le rivali. Angolazioni precise, profondità e velocità letali: Flavia è davvero potente e non si risparmia anche alcuni ace.

Un allenamento costante che va da almeno 4 ore al giorno è davvero ciò che serve ad una campionessa per sfondare. Forse, dal momento che oggi è legata sentimentalmente al tennista Fabio Fognini, i due trovano anche modo di allenarsi insieme e migliorarsi a vicenda.


Come fare cuore semplice con origami

Dove abita Flavia Pennetta