Quanta alga agar agar prendere per dimagrire

Addensante, additivo, dimagrante: quali sono le dosi consigliate di assunzione dell’alga agar agar.

chiudi

Caricamento Player...

L’alga agar agar è conosciuta in cucina per essere un addensante, ma è anche ottimo come dimagrante.

In cucina, la gelatina prodotta dall’alga agar agar è usata come addensante al posto della colla di pesce in quanto non altera il sapore dei cibi e non apporta calorie. Questa gelatina è usata anche come additivo e impiegata in numerosi cibi come marmellate a basso contenuto di zucchero, cibi per celiaci o cibi per vegetariani.

Anche l’industria farmaceutica lo utilizza come addensante per molti medicinali, soprattutto lassativi grazie al suo comportamento equiparato a quello di numerose fibre che trattengono acqua e non sono assorbite con la digestione.

L’alga agar agar è, inoltre, impiegata in molte diete dimagranti grazie alla sua capacità di rallentare l’assorbimento di zuccheri favorendo la perdita di peso, riducendo la fame, il gonfiore e l’assimilazione dei cibi. E sempre grazie alle sue capacità l’alga agar agar è utilizzata per combattere il diabete.

Essendo un’alga di origine asiatica può essere acquistata nelle erboristerie, nei negozi specializzati in prodotti naturali o in quelli che vendono cibi orientali. È acquistabile in forma di barre o fiocchi o in polvere.

La sua concentrazione efficace è compresa tra 0,5 e 2% in base all’acidità. Le dosi consigliate sono 0,9 grammi ogni 100 ml di acqua, 1,3 grammi ogni 100 ml se si tratta di una soluzione più acida.

Se l’alga agar agar è in polvere il suo potere gelatificante è maggiore quindi il suo dosaggio deve essere inferiore: di 0,2-0,4 grammi per 100 ml).