Quando portare un bambino dal dentista

Bambini, denti e dentista: a che età è consigliato portare un bambino dal dentista per la prima visita?

La dentatura decidua, meglio nota come “da latte”, si va formando e completando nei primi tre anni di vita del bambino.

Una delle domande che, a questo punto, molti genitori si pongono riguarda il momento in cui è utile portare un bambino dal dentista.

In genere, proprio perché fino a tre anni circa la dentatura del bambino è ancora in fase di completamento, molti dentisti preferiscono attendere i cinque anni per consigliare di portare un bambino dal dentista per una prima visita.

Compiuti i cinque anni la prima visita dentistica ha proprio lo scopo di controllare che la crescita della dentatura da latte sia avvenuta in modo completo.

Circa un anno dopo, intorno ai sei anni, iniziano a comparire i primi denti permanenti o definitivi e si tratta di un momento importante per verificare l’eventuale presenza di carie e l’insorgenza delle prime malocclusioni per prendere in considerazione in modo tempestivo la possibilità di interventi correttivi con gli appositi apparecchi ortodontici.

Prima però di portare un bambino dal dentista per la sua prima visita è comunque buona abitudine insegnargli a lavarsi i denti e questo, indicativamente, può essere fatto tra i due e i tre anni.

In questo modo apprenderà con il tempo ad avere una sana igiene orale. Per farlo è necessario utilizzare uno spazzolino morbido (venduti comunemente nei negozi per l’infanzia o nelle farmacie), un dentifricio privo di fluoro per evitare che il bambino lo ingoi “lavandosi” le prime volte i denti, insegnargli a spazzolare con movimenti circolari la parte esterna, interna, superiore, inferiore dei denti e anche la lingua, lavare i denti dopo ogni pasto.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 14-11-2015

Donna Glamour Guide

X