Come tutti i genitori sanno, abituare il neonato al lettino non è sempre facile: scopriamo insieme come fare.

Spesso la questione “nanna” è piuttosto complessa per i genitori, specialmente quelli alle prese con il primo figlio: alcuni vogliono mettere il nuovo arrivato subito nel lettino, altri no, ma qual è la soluzione migliore per il benessere del piccolo?

Specialmente se il piccolo è vivace, di certo non potrà rimanere a lungo nella culla, poichè rischia di cadere o rovesciare il tutto. Per questo, già al termine del secondo mese di vita del neonato è consigliabile passare al lettino, che dev’essere dotato di un cuscino piatto e di un materasso rigido.

Può essere invece evitato il paracolpi, una morbida barriera che in realtà ha delle controindicazioni: isola il bambino, impedendogli di vedere al di là delle sponde.
Sopra il lettino ricordate di appendere un giocattolo che si muove: un modo divertente per stimolare l’attenzione del bimbo. Il giochino sospeso va però eliminato nel caso in cui eserciti un’azione eccitante al momento della nanna.


Come schiarire le sopracciglia nere

Corsi di burlesque a Roma