Ecco alcuni fiori da piantare a febbraio che in breve tempo renderanno la vostra serra ricca di colori.

Contrariamente a quanto si pensa, anche in inverno si possono piantare fiori, basta prendere le opportune precauzioni: e nonostante febbraio sia un mese ancora tendenzialmente freddo, in questo periodo è possibile iniziare la semina di tutti quei fiori che potranno essere trapiantati in vasi più grandi nelle stagioni più calde: i fiori da piantare a febbraio devono essere però seminati in una piccola serra al riparo dalle correnti d’aria e da eventuali gelate che potrebbero bruciarli sul nascere.

Tra le specie di fiori da piantare a febbraio abbiamo il tagete, una pianta particolarmente adatta alla fioritura nelle aiuole e nelle bordure, che ha il suo periodo di massimo splendore tra giugno e ottobre, molto facile da coltivare, dall’aspetto rustico e dai colori molto caldi. Nello stesso periodo fiorisce la zinnia, che ha fiori molto simili alle margherite e si sviluppa sotto forma di cespugli alti e ben eretti. Per le bordure o per le fioriere è particolarmente indicata la verbena, che fiorisce invece da giugno a settembre e come le altre piante sopracitate va seminata nel mese di febbraio.

Un altra pianta molto colorata e suggestiva da piantare in febbraio è il nasturzio: i suoi fiori, che hanno una colorazione gialla o arancione, sbocciano nel periodo compreso tra giugno e ottobre, e raggiungono un’altezza di 30 cm circa. Sono molto decorativi, e se scegliete la varietà del nasturzio nano avrete modo di portare sulla vostra tavola dei fiori non solo molto belli, ma anche commestibili.

Quindi se volete essere circondati di colori meravigliosi nelle prossime primavera ed estate, non dovete far altro che scegliere alcuni tra i fiori da piantare a febbraio che preferite e dare sfogo a tutto il vostro pollice verde!


Come fare maschera detox con carbone vegetale

Come fare boccoli con piastra lisciante