Quali sono i rimedi naturali per le unghie striate

5 errori da evitare in palestra

Unghie striate per invecchiamento, carenze alimentari, micosi, prodotti aggressivi? I rimedi naturali esistono. L’importante è individuare la causa.

Le unghie striate possono presentarsi come sintomo di carenze alimentari oppure in seguito all’utilizzo di prodotti eccessivamente aggressivi o ancora a causa dell’invecchiamento delle unghie (in particolare questo vale per le striature verticali).

A seconda della causa che fa diventare le unghie striate, esistono rimedi naturali per intervenire su queste striature che risultano antiestetiche:

  • nel caso dell’invecchiamento delle unghie e relativa comparsa di striature verticali, il rimedio è quello di applicare un levigante prima di mettere lo smalto e usare toni di smalto scuri per rendere meno evidente l’effetto striato;
  • se, invece, si sospetta che le striature siano il risultato dell’uso di prodotti troppo aggressivi sulle unghie, è possibile sospendere temporaneamente l’uso degli stessi prodotti per riportare l’equilibrio alle unghie;
  • le carenze alimentari, specialmente di vitamine di tipo B e ferro provocano spesso unghie striate. In questo caso è importante rivolgersi al proprio medico per effettuare esami specifici e identificare il trattamento più adatto ed efficace.

Più rare, invece, sono le striature orizzontali delle unghie e in questo caso la causa potrebbe essere un’affezione da fungo, mentre se le striature interessano solo un’unghia potrebbero comparire in seguito a un trauma.

Nel primo caso (micosi) è bene consultare il dermatologo per eliminare ogni sospetto e intervenire di conseguenza.

Eliminati i sospetti sulla causa delle unghie striate, un altro rimedio naturale per proteggerle e rinforzarle è l’applicazione di uno smalto rinforzante (in commercio o fatto in casa). Farlo in casa può essere lungo, tuttavia per chi si vuole cimentare in una soluzione naturale al 100% occorre avere un barattolo di vetro, uno strofinaccio, dell’olio extra vergine e dell’olio di mandorla, un limone, una boccetta di smalto vuota.

Il primo passaggio consiste nello sbucciare il limone togliendo solo la parte di buccia gialla, raccogliendone le scorze e lavandole accuratamente. In seguito si riempie il barattolo di vetro con 100 ml di olio extra vergine e si mettono le scorze di limone in infusione. Si chiude e si copre il barattolo con lo strofinaccio lasciandolo al fresco, al buio e all’asciutto per un mese, sbattendo il composto una volta al giorno.

Trascorso un mese, dopo l’attesa si riprendono le operazioni. Il composto va filtrato con un colino e la parte liquida deve essere travasata nel contenitore per smalto. Al composto travasato vanno quindi aggiunte 20 gocce di olio di mandorle che attribuiscono il carattere rinforzante.

Il composto così ottenuto va spalmato sulle unghie ben pulite e struccate una volta al giorno, massaggiando con movimenti circolari. I risultati sono visibili dopo breve tempo e uno dei primi risultati interessa il colore dell’unghia, più chiara e luminosa.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-09-2014

Donna Glamour Guide

Per favore attiva Java Script[ ? ]