Fai da te è bello: vediamo quali colori usare per dipingere magliette.

Dipingere magliette è un hobby che ha sempre affascinato grandi e piccini: è bello poter esprimere tutta la propria creatività personalizzando capi d’abbigliamento che poi si potranno indossare con orgoglio dicendo “L’ho fatto io!”.

Però tutte le magliette disegnate a mano che si rispettino devono essere dipinte con colori appositi. Non pensate di poterle decorare usando i classici pennarelli con cui facevate i disegni a scuola o con i colori a tempera: non solo perderebbero colore al primo lavaggio, ma rischiereste di veder trasferita la tintura sulla vostra pelle o su oggetti con cui il disegno entra in contatto mentre la indossate.

E allora quali colori usare per dipingere magliette?

Nelle colorerie e in tutti i negozi di belle arti potrete trovare una vasta gamma di colori per tessuti, sia da applicare con pennello sia sotto forma di pennarello per i meno esperti. Ad esempio, i colori per tessuti Kromafix, che hanno un prezzo a partire da 3,99 euro, sono adatti per tutti i tipi di stoffe, eccezion fatta per la seta, e permettono diverse applicazioni, quali pennello, spugna, aerografo stencils, timbro: sono brillanti, resistenti alla luce e ai lavaggi fino a un max di 60°: vanno applicati su tessuti lavati ma non trattati con ammorbidente, dopodiché fissati con ferro da stiro.

In alternativa, i pennarelli Textil Painter Glitter della Marabù per stoffa, in grado di scrivere su quasi tutte le stoffe, anche quelle scure, con una resa morbida al tatto e una resistenza alla luce ed ai lavaggi fino a 40°. Costano intorno ai 2,90 cad.

In conclusione, se siete presi da un impeto di estro creativo non avete che l’imbarazzo della scelta. Buon divertimento!


Come coltivare piante carnivore

Ogni quanto fare iniezioni alle labbra di acido ialuronico