Sapere ogni quanto fare le iniezioni labbra di acido ialuronico è importante per non esagerare con le punturine.

L’acido ialuronico è un polisaccaride, cioè uno zucchero contenuto nel nostro organismo che, prodotto in maniera sintetica, viene impiegato per rimpolpare quelle zone della nostra pelle dove viene a mancare a causa dell’avanzare dell’età e dei cambiamenti ormonali.

L’acido ialuronico è al momento il tipo di filler più utilizzato per riempire le rughe, cancellare i segni d’espressione e soprattutto ridefinire o rimpolpare le labbra, proprio perché, a differenza del collagene che veniva usato in precedenza non causa reazioni allergiche, né può dare origine a granulomi, pus, ulcerazioni o rigonfiamenti tipici della somministrazione errata di silicone, che proprio per questi motivi fortunatamente non è stato più impiegato nella medicina estetica.

Sempre più donne ricorrono alle iniezioni alle labbra di acido ialuronico, perché la forma e il volume della bocca vengono corretti senza problemi: c’è chi sceglie il filler tramite microcannule, meno invasive e dolorose o chi decide per la puntura vera e propria: per delineare le labbra si usa inserire l’ago e poi sfilarlo delicatamente mentre si rilascia la sostanza. Se si desidera anche un rimpolpamento invece il medico estetico provvederà a fare delle piccole iniezioni di acido ialuronico lungo la superficie delle labbra.

Di solito un trattamento come questo, se effettuato da un professionista non dovrebbe dare alcun tipo di problema: il medico applica prima una crema anestetica, tra un’iniezione e l’altra massaggia la parte trattata mettendo se necessario del ghiaccio sulla parte per ridurre i rigonfiamenti o il dolore; infine, stende sulla parte una pomata antibiotica per scongiurare il rischio di arrossamenti o altre complicazioni dovute all’ingresso dell’ago sotto pelle.

Ogni quanto fare iniezioni alle labbra di acido ialuronico?

E’ consigliabile rinnovare l’applicazione ogni 6 mesi: però ci sono casi in cui potrebbe essere necessaria un’altra serie di punturine dopo soli 5 mesi dalla prima applicazione, ed altri in cui si possono aspettare anche 8 mesi. Molto dipende dal tempo e dalla capacità con cui la nostra pelle tende a riassorbire il filler iniettato.

 

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-09-2015


Quali colori usare per dipingere magliette

Chi è Angela Tuccia di Un posto al sole