Acqua minerale o acqua del rubinetto? Ecco cosa dicono gli esperti

L’acqua del rubinetto non è necessariamente peggiore di quella minerale, anzi. Ecco perché il 44% degli italiani la preferisce.

Meglio l’acqua in bottiglia o l’acqua del rubinetto? Questo è un dilemma che attanaglia tutti, da sempre. I dubbi sono sempre gli stessi: quanto può far male la plastica dell’acqua in bottiglia? L’acqua del rubinetto sarà abbastanza depurata? Come si può fare per depurarla? Non ci sarà troppo calcare o troppo cloro? Ecco qui alcune risposte.

Che tipo di acqua scegliere?

A risolvere tutti i nostri dilemmi e dubbi riguardo alla scelta dell’acqua, se in bottiglia o del rubinetto, interviene il portale creato dal servizio idrico integrato di Milano (Gruppo CAP), che viene in nostro aiuto per rispondere alle domande più frequenti e più comuni riguardo a questa scelta. Il 44% degli italiani ha già fatto la sua e ha scelto di consumare l’acqua del rubinetto.

I motivi di questa decisione sarebbero molteplici. Ad esempio, un’analisi della New York State University avrebbe dimostrato che nella maggior parte dell’acqua minerale in bottiglia si sarebbero riscontrate oltre 300 microparticelle di plastica per ogni litro d’acqua, rilasciate principalmente dai tappi delle bottiglie.

acqua del rubinetto
Fonte foto: https://pixabay.com/it/rubinetto-black-cucina-lavello-791172/

Chiaramente, ogni tipo di acqua ha le sue caratteristiche, da quella minerale in bottiglia a quella del rubinetto. Per conoscere meglio le caratteristiche dell’acqua in bottiglia, basta leggerne l’etichetta. Per sapere, invece, quelle dell’acqua che sgorga dal nostro rubinetto, bisognerebbe chiedere informazioni al gestore del nostro acquedotto.

La qualità dell’acqua del rubinetto

I dubbi in merito all’acqua del rubinetto riguardano principalmente il suo contenuto di cloro e di calcare. Non è detto, come solitamente si pensa, che l’acqua del rubinetto contenga più calcare di quella minerale. Sono tantissime, infatti, le acque minerali ad alto contenuto di calcio e magnesio. Non per questo, però, risultano dannose per il nostro organismo. Non provocano calcoli, ma aiutano il nostro sistema cardiovascolare.

Per quanto riguarda il cloro, invece, se l’odore che l’acqua del nostro rubinetto è un po’ troppo forte, basterà metterla in una caraffa e lasciarla in frigorifero per un po’. In questo modo il cloro evaporerà e il sapore e l’odore della nostra acqua torneranno ad essere gradevoli.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/rubinetto-black-cucina-lavello-791172/

ultimo aggiornamento: 01-08-2018

Clarissa Scarlatta

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X