Qual è cura fitoterapia per cistite

Si può curare la cistite con la fitoterapia? Qual è la cura più giusta per lenire questo fastidioso e doloroso disturbo?

L’omeopatia ci aiuta moltissimo! Si tratta di quella serie di posologie del tutto naturali, come quelle impiegati in fitoterapia, che aiutano a lenire le cistiti più dolorose.

La prima sostanza che citiamo è l’arsenicum album, che serve prima di tutto ad eliminare è il bruciore. Se anche voi avverite dolori durante la minzione, tenete ben presente questo nutriente. Spesso aiuta ad alleviare la debolezza.

Grazie al rimedio cosiddetto “Cantharis” si aiuta a lenire il bruciore e la comparsa di sangue nelle urine. Attenzione, è necessario non assumere sostanze stimolanti come tè e caffè durante l’assunzione, altrimenti il tutto riuslterà completamente inutile.

Si usa anche mercurius corrosivus quando si ha il costante stimolo di urinare, anche con vescica vuota. Nux vomica, invece, è utile per tutti coloro che soffrono di nervosismo ed irritabilità, aiuta a lenire i dolori lombari e renali dovuti dalla cistite.

Infine, sarsaparilla si usa nei casi di cistite acutissima, quando il dolore è a tratti intollerabile e non si placa nemmeno dopo la minzione. Spesso chi ne soffre non riesce nemmeno a sedersi, dal momento che i sedimenti sabbiosi nelle urine fanno davvero la differenza.

ultimo aggiornamento: 21-11-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X