Proprietà della frutta autunnale

Virtù e benefici

chiudi

Caricamento Player...

Castagne, noci, fichi, uva e tanti altri ancora: questi i frutti dell’autunno, sicuramente meno dissetanti di quelli estivi ma altrettanto benefici. Consumare la frutta di stagione è fondamentale per una dieta sana, quindi con l’arrivo dell’autunno è bene adeguarsi al tempo. Ancora meglio se si ha la possibilità di comprare prodotti al mercato piuttosto che al supermarket. Ma quali sono le proprietà della frutta autunnale? Farà bene quanto quella estiva? Ovviamente sì, e ogni frutto in modo differente.

Proprietà della frutta autunnale

  • Mele: sono ricche di flavonoidi e vitamina A, B e C. Hanno quindi un effetto antiossidante e antinfiammatorio;
  • Pere: tipiche del mese di novembre, contengono sali minerali e sono depurative, diuretiche e leggermente sedative;
  • Fichi: hanno un’alta concentrazione di potassio, calcio e fibre. Mantengono in salute il tratto urinario, la circolazione venosa e la memoria. Inoltre, la buccia contiene enzimi utili alla digestione ed è quindi consigliata per chi soffre di problemi di stomaco;
  • Uva rossa: contiene molte antocianine, le quali prevengono e ritardano l’invecchiamento e proteggono da possibili disturbi cardiovascolari. In generale, l’uva contiene le vitamine A, B e C e ha proprietà antiossidanti, antivirali e anticancro. Indicata per curare anemia e affaticamento;
  • Agrumi: arance, mandaranci e mandarini contengono naturalmente tanta vitamina C e proteggono quindi il sistema immunitario. Le fibre alimentari al loro interno, inoltre, danno sensazione di sazietà e stimolano l’intestino;
  • Melograno: è ricco di sali minerali come manganese, zinco, potassio, rame, fosforo, ferro, sodio e calcio. Contribuisce alla cura di alcuni tumori e al benessere di organi e tessuti grazie alle vitamine A, B, C, E e K. Il succo è astringente e quindi consigliato in caso di diarrea;
  • Cachi: è fonte di beta-carotene, potassio e vitamina C;
  • Fico d’India: abbassa il colesterolo, elimina i calcoli renali e ha un’azione diuretica.