Principe Harry: le commoventi parole sulla morte di Lady Diana

Il principe Harry parla per la prima volta della morte della madre Lady Diana avvenuta quasi 19 anni fa: “Mi dispiace non averne parlato prima”

chiudi

Caricamento Player...

Il principe Harry, secondogenito di Lady Diana, durante un incontro ripreso dalla BBC ha svelato di essere molto dispiaciuto e di essersi pentito per aver mai parlato in pubblico della morte della madre fino ad adesso: “Parlare del proprio dolore non è sintomo di debolezza. La vera debolezza è avere un problema e non riconoscerlo: questo non risolve nulla”. Solo qualche mese fa il fratello maggiore, il Principe William, era riuscito a parlare in pubblico della morte della madre Diana: la Principessa era rimasta vittima di un incidente stradale quasi 19 anni fa nel tunnel dell’Alma di Parigi.

Le dichiarazioni del Principe Harry

Harry durante un barbecue tenuto a Buckingham Palace per ‘Heads Together‘, fondazione benefica creata proprio da Harry assieme al fratello William e la moglie Kate unendo otto organizzazioni benefiche che si occupano di salute mentale e che vogliono contrastare i pregiudizi nei confronti di coloro che soffrono di depressione altri problemi legati a disturbi psicologici, ha ammesso di aver sofferto moltissimo e in silenzio per quella perdita.

Il Principe ha confessato a Rio Ferdinand, ex calciatore inglese famoso che purtroppo lo scorso anno è rimasto vedovo perchè la moglie è morta di cancro:

“Mi dispiace molto di non aver parlato di lei. Per moltissimi anni non sono riuscito a parlare di lei e della sua morte… Va bene soffrire, ma è necessario parlare con qualcuno.

Parlare del proprio dolore non è sintomo di debolezza. La vera debolezza è avere un problema e non riconoscerlo: questo non risolve nulla”.

Tra gli ospiti dell’evento c’erano anche Victoria Pendleton e Dame Kelly Holmes, atlete medaglia d’oro alle Olimpiadi accompagnate dalle persone che gli sono state vicine durante momenti difficili o da psicologi che li hanno aiutati in un percorso di ripresa.

Harry, che quando morì la madre aveva solo 12 anni, non ha voluto parlare di quel tragico evento “per i primi 28 anni della mia vita” e ha ammesso di essere riuscito a guarire dalla depressione solo dopo aver riconosciuto il problema.

A quel punto, per superare il dolore, ha iniziato a parlare con esperti e con chi gli era vicino:

“Quest’evento della Heads Together è un’opportunità per mostrare alla gente che anche le celebrità, inclusi i membri della famiglia reale, possono soffrire di disturbi mentali, così come la gente normale. Molte persone credono che se hai un lavoro, una sicurezza finanziaria e una casa tu abbia tutto ciò che si possa desiderare”.