Preparazione indurente per unghie fatto in casa

Quando le unghie sono fragili e si spezzano è bene correre ai ripari: preparare un buon indurente per unghie fatto in casa è facile con olio e limone.

chiudi

Caricamento Player...

Le unghie col tempo e le faccende domestiche tendono ad indebolirsi, diventando fragili sino al rischio di rottura.

Ecco, tuttavia, che esistono rimedi naturali, semplici e veloci cui fare riferimento per la cura delle proprie unghie, senza ricorrere all’estetista: uno di questi rimedi è la preparazione di un indurente per unghie fatto in casa.

L’olio di Argan costituisce sicuramente la base perfetta per l’indurente per unghie fatto in casa in quanto le proprietà dell’olio di Argan sono terapeutiche per la salute delle unghie, aiuta a proteggerle, rinforzarle e nutrirle.

In aggiunta all’olio di Argan la soluzione per l’indurente per unghie fatto in casa dovrà essere composta anche da succo di limone.

L’indurente per unghie così composto prevede che olio di Argan e succo di limone siano presenti nell’emoliente in parti uguali e in esso le unghie possono essere lasciate ammollo per circa 10-15 minuti anche due volte la settimana.

Un’altra soluzione per realizzare un indurente per unghie fatto in casa che sia efficace al trattamento di unghie fragili e che si spezzano consiste nel realizzare un composto a base di olio extra vergine di oliva e limone, in questo modo:

sul fondo di un barattolo devono essere adagiate delle bucce di limone da ricoprire con olio extra vergine di oliva e lasciar macerare per 40 giorni, posizionandole in un luogo buio e da girare una volta la settimana;

trascorsi i quaranta giorni, la soluzione così composta può essere deposta in una bottiglietta di vetro;

per usare l’indurente così composto la soluzione può essere versata in una boccetta di smalto buota riempiendola con: 2 parti di olio al limone, 1 parte di olio di ricino e 5 gocce di vitamina E.

Questo indurente per unghie fatto in casa può essere, a questo punto, spalmato sulle unghie a giorni alterni per le prime settimane, trascorse le quali può essere impiegato anche due volte la settimana.

In entrambi i casi, agli indurenti così realizzati è possibile apporre uno smalto qualsiasi per proteggere ulteriormente le unghie da agenti esterni che possono causare fragilità e rotture.