Premi vinti da Vasco Rossi

Da più di trent’anni Vasco Rossi ci fa sognare: le sue canzoni gli sono valse numerosi premi e riconoscimenti.

chiudi

Caricamento Player...

Negli anni 80 il panorama musicale italiano, in cui predominavano le canzoni melodiche, non era ancora pronto al fenomeno Vasco: questo giovane rocker di Zocca dalla vita spericolata era mal tollerato da molti critici e benpensanti, ma questo non gli impedì di imporsi nelle classifiche di gradimento e tra i giovani, che ne fecero ben presto il loro idolo.

Da quegli anni in poi, la sua carriera è stata in continua ascesa.

Il testo della canzone ‘Ogni Volta’ gli valse nel 1982 il Premio Nazionale del Paroliere, e l’anno successivo vinse il Discoinverno. Fu il vincitore di Votalavoce nel 1984. Ma i premi vinti da Vasco non si fermano qua.

Il Festivalbar lo consacrò re incontrastato per tre volte, nel 1983, nel 1998 e nel 2001, e gli furono consegnati diversi Telegatti: Miglior Tournée (1991), Disco dell’Anno (gli Spari Sopra) e Miglior Tournée (1993), Artista dell’Anno e Concerto dell’Anno per ‘Rock Sotto l’Assedio’ (1995), Telegatto d’oro come personaggio musicale italiano dell’anno 2005 e miglior tour dell’anno 2004-2005, Telegatto di Platino per la Musica Italiana nel 2006, e nello stesso anno il Premio Fernanda Pivano.

Inoltre, fu insignito della Targa Tenco nel 1998 per l’album ‘Canzoni per me’, e per lo stesso disco al PIM ebbe il premio della critica, il premio per il miglior album italiano e per la migliore tournée italiana, nonché il Premio Lunezia 1999 come ‘Poeta del Rock’.

Inoltre, il Blasco ha ricevuto il Nastro D’Argento per la canzone ‘Un senso’, scelta da Sergio Castellitto come colonna sonora del suo film ‘Non ti Muovere’, e nel 2009 ha ricevuto dalla SIAE il premio per il Vinile più venduto dell’anno per ‘Il Mondo che Vorrei’, e il Music Awards 2014 lo ha insignito del Singolo Platino per ‘Cambia-Menti’.

Vasco Rossi ha avuto anche una laurea honoris Causa in Scienze della Comunicazione nel 2005 dall’ Università IULM di Milano.

Nel 2008 Genova lo ha reso ‘Cittadino ad Honorem’, e nel 2014 è stato eletto ‘Cittadino onorario della Puglia creativa’.

Questi sono solo alcuni tra i riconoscimenti più importanti nel palmarés di Vasco Rossi: il rocker, ambasciatore di Zocca nel mondo, e medaglia d’oro per meriti artistici, ha vinto anche i Grammy Award Italiani come miglior artista, miglior tour e miglior album, e ha ricevuto molti premi per i suoi video, sempre curati da professionisti nella regia e nella fotografia: uno tra tanti, il videoclip ‘Manifesto futurista della nuova umanità’ ha addirittura ricevuto a Venezia il Premio Speciale Italia del Future Film Festival.

In ogni caso, tutti premi strameritati, perché Vasco è una fucina di idee e talento, ma soprattutto sentimenti e… ‘sensazioni forti’ per parafrasare una delle sue canzoni più famose, che da più di trent’anni riesce a mescolare alla perfezione in tutto ciò che scrive, regalandoci non semplici brani da ascoltare ma sogni tradotti in musica.

L’Italia e il mondo hanno premiato e continuano a premiare Vasco. Ma il premio più bello lo riceviamo noi da lui, ogniqualvolta fa uscire un suo nuovo, fantastico, emozionante album. Evviva Vasco!