Posizioni yoga per due

Le posizioni yoga per due in grado di dare benefici alla coppia e al singolo.

chiudi

Caricamento Player...

Le posizioni yoga per due si possono svolgere come la classica disciplina, sia all’aperto che al chiuso, al parco o in spiaggia insieme al vostro partner o a un vostro caro amico. Questo nuovo approccio vi permetterà di acquisire un nuovo contatto con il corpo e con il vostro compagno creando un legame molto forte. Esistono dunque molte asana, ovvero posizioni, da svolgere in coppia che vi permetteranno di scoprire nuovi orizzonti.

Le migliori posizioni yoga per due per sintonizzare i respiri e creare un nuovo legame.

Prima di dedicarsi agli esercizi veri e propri è fondamentale sintonizzare i respiri in un luogo tranquillo. Dopo aver fatto ciò sedetevi su un tappetino insieme al vostro partner e mettetevi schiena contro schiena ascoltando il solo respiro l’uno dell’altra. Successivamente, uno dei due allunga le gambe, alza le braccia e nell’espirazione esegue una delicata flessione in avanti. L’altro invece, apre il torace e si adagia dolcemente sulla schiena del compagno. Dopo aver completato l’esercizio invertire i ruoli.

Un’altra asana molto apprezzata è quella del guerriero, virabhadrasana. Ci si mette in piedi l’uno di fronte all’altra con le gambe divaricate e con un piede a contatto nella sua parte esterna. L’altro piede compie una rotazione di 90° aprendosi verso l’esterno e, successivamente, la gamba corrispondente inizia a piegarsi a livello del ginocchio finché la coscia non sarà parallela al pavimento. Le braccia devono essere sollevate all’altezza delle spalle e i due partner si afferrano il polso o il braccio favorendo la corretta postura.

Un’altra posizione molto famosa è la paschimottasana, ovvero la posizione della pinza. Per eseguirla in coppia, posizionatevi in piedi e portatevi con i glutei a contatto e le gambe allungate con la parte posteriore rivolta al partner. Piegarsi lentamente in avanti, mentre le braccia si protendono prima in avanti e verso quelle dell’altro.