Posizioni sessuali se lui è grasso e lei è magra

Scopriamo le posizioni sessuali se lui è grasso e lei è magra: per vivere il sesso completamente a proprio agio anche se nella coppia c’è una certa differenza di taglia.

chiudi

Caricamento Player...

Molto spesso se in una coppia c’è differenza di peso, il sesso potrebbe non venire vissuto in maniera appagante e soddisfacente da parte di entrambi, ad esempio quando lui è molto più grasso della sua partner.

Esistono posizioni sessuali se lui è grasso e lei è magra?

Certo. Di solito l’amplesso quando lui pesa molto più di lei, viene consumato su un fianco, perché stando sopra lui potrebbe provocare una sensazione di schiacciamento alla compagna. Quindi, sdraiati su un fianco, lei cerca di sporgere i fianchi all’indietro tenendo le gambe ben divaricate in modo tale da permettere a lui di penetrarla con facilità.

Un inconveniente di questa posizione è che può rivelarsi un po’ scomoda, e poco coinvolgente in quanto lei da le spalle al partner.

Allora, per fare in modo che oltre al contatto fisico vi sia anche quello visivo, fondamentale per stimolare e aumentare l’eccitazione, la coppia può provare la posizione della farfalla.

E’ una tra le posizioni più gettonate del kamasutra: l’uomo è seduto e si tiene con le braccia portando la schiena all’indietro, la donna si siede su di lui lasciando che lui la penetri, ed iniziando a muovere il bacino con movimenti rotatori, aiutandosi con le gambe a variare l’intensità della penetrazione. In questo modo, entrambi possono guardarsi negli occhi e migliorare il proprio coinvolgimento osservando l’eccitazione del partner; inoltre, se lui ha una pancia voluminosa, questa non ostacolerà il coito.

Un’altra posizione raccomandata è quella delle forbici: l’uomo si sdraia, e la donna sale a cavalcioni su di lui, dopo la penetrazione lei si deve portare con la schiena completamente all’indietro, fino ad arrivare ai piedi del partner, e da lì iniziare a muoversi, tenendo però la muscolatura pelvica contratta per fare in modo che durante il movimento non vi sia la fuoriuscita improvvisa del pene dalla vagina. In questa posizione l’uomo può ritardare la propria eiaculazione e stimolare però l’orgasmo di lei perché ha libero accesso al clitoride, che potrà stimolare manualmente fino al raggiungimento del massimo godimento della partner.