Pixie cut, cos’è e come portarlo

Il pixie cut è uno dei tagli della primavera-estate 2017, fra i più alla moda e gettonati fra le star di tutto il mondo. È un taglio molto particolare, adatto a ragazze toste e con un carattere forte e deciso. Ecco cos’è e come portarlo al meglio.

chiudi

Caricamento Player...

È un taglio molto in voga fra le star e che caratterizza le donne con un carattere deciso e determinato. Si tratta del pixie cut, il taglio corto che sarà molto di moda durante la primavera-estate 2017. Scopriamo insieme di che cosa si tratta e a quali volti sta bene.

Pixie cut, il taglio per donne toste

Un taglio di capelli corto, anzi cortissimo, e che lo si può portare in diverse tipologie: scalato, con frangia, con ciuffo, mosso o più ordinato. Il long pixie è una tipologia di caschetto molto corto  che gioca tutto su una forte asimmetria tra la parte posteriore, che è molto più corta, e quella anteriore, che vedrà invece un ciuffo o una frangia lunga. È ideale per un viso tondo, spigoloso o allungato. Per chi ha un volto tondo poi è molto consigliato un pixie cut asimmetrico e molto scalato, con un ciuffo laterale importante che spezzi la simmetria e aiuti a suggerire il senso di verticalità, fondamentale per questa tipologia di viso.

Una frangia, più o meno sfilata, o un ciuffo importante con riga laterale sono due caratteristiche che deve avere il taglio corto per un volto allungato, di modo che dei capelli del genere possano coprire la fronte e spezzare la verticalità del viso. Un pixie cut è ideale per chi ha i capelli ricci. Lo si può portare o con una frangia, corta e spettinata sulla fronte, oppure con un ciuffo sollevato, che sembri una sorta di cresta per chi ha un’anima più rock e ribelle.