Pitti Uomo 2015:correre, vedere, assaporare il mondo

Al via l’87esima edizione del Pitti Uomo a Firenze: tra celebrities, mostre ed eventi scopriamo insieme questa nuova edizione.

chiudi

Caricamento Player...

Camminare per vedere, pensare e assaporare il mondo è il tema-guida dell’inverno 2015.

 “Oggi più che mai camminare è espressione e adesione a uno stile di vita – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – un mondo che evoca in maniera prepotente anche i suoi outfit. Walkabout Pitti sarà un inno alla multiformità tecnica, di uso e di stile dell’abbigliamento, e alla centralità dei suoi accessori. Con un set design a cura di Oliviero Baldini, la Fortezza da Basso si trasformerà in un mixed terrain di esperienze e percorsi diversi, tra i padiglioni illustrati da guide, piante geografiche, application e altri device”.

Dopo gli assaggi di lunedì 12, con la pièce di Giancarlo Giannini e Peppe Servillo da Ferragamo, l’asta benefica “Barbie Oriental Obsession” da Luisaviaroma e il raduno dei blogger di Firenze4Ever alla Manifattura Tabacchi, l’ottantasettesima edizione del salone internazionale della moda maschile entra dal vivo alla Fortezza da Basso da martedì 13 a venerdì 16 gennaio.

1.119 brand presenti, 66 precollezioni donna di Pitti W alla Dogana e un’aspettativa di 30 mila visitatori in rappresentanza delle realtà commerciali più importanti del mondo: questi i numeri dell’ 87esima edizione di Pitti Uomo.

Tra tutti gli ospiti intrnazionali che animeranno la settimana più glam dell’inverno fiorentino, la più attesa è senza dubbio Tilda Swinton, che sarà giovedì 15 alle 15 e alle 17 in scena al Saloncino della Pergola insieme a Olivier Saillard, storico della moda e direttore del Musée Galliera di Parigi, per la performance Cloakroom: uno spettacolo incentrato sul concetto di abito, durante il quale a ogni partecipante sarà chiesto di portare sul palco un capo di abbigliamento a propria scelta.

Da segnalare, giovedì 15 alle 19, la sfilata di Marni al museo Marino Marini in piazza San Pancrazio. Avanguardia e sperimentazione saranno i motivi ispiratori della sfilata, all’insegna di una reinterpretazione dei capisaldi del guardaroba maschile attraverso funzionalità, classicismo ma anche elementi contraddittori.

Mercoledì 14, alle 18, sarà il turno di Andrea Incontri a Palazzo Corsini: il giovane stilista mantovano, lanciato nel 2010 a Pitti dal concorso “Who is on next?”, torna a Firenze per presentare la sua nuova collezione di abbigliamento e accessori maschili con un progetto speciale.

Da non perdere poi le sfilate di T.Lipop e Alberto Premi, vincitori dell’ultima edizione di “Who is on next?”, rispettivamente alle 12 alla Dogana e alle 16 al cinema Alfieri; la presentazione del progetto “Arrivo” di Matteo Gioli e Stefano Ughetti (martedì 13 alle 18 alla Dogana) e lo scenografico evento di Peuterey (mercoledì 14 alle 17 alla Dogana).