Piatti famosi di Antonello Colonna

Antonello Colonna: da 140 anni in cucina!

chiudi

Caricamento Player...

E’ una tradizione secolare quella che lega Antonello Colonna al mondo della cucina: il ristorante della sua famiglia, che inizialmente si chiamava ‘Vecchia Osteria’, nacque a Labico nel lontano 1874, locanda al servizio dei viaggiatori che facevano tappa in questa cittadina prima di arrivare a Roma.

Nel 1985 Antonello Colonna decise che era ora di apportare una rivoluzione all’interno del suddetto ristorante, mantenendo i sapori legati alla tradizione ma rivisitandoli in chiave moderna, e da lì spiccò il volo verso il successo: ora gestisce l’Open Colonna, roof garden del Palazzo delle Esposizioni a Roma con la sua cordialità e la sua semplicità nel preparare tanti piatti prelibati. Come i viaggiatori clienti dei suoi nonni, a Roma da Labico c’è arrivato anche lui, ma cucinando.

I suoi piatti più famosi? Vediamone alcuni. Beh, diciamo che Antonello è stato definito ‘il re del cacio e pepe’: lo chef realizza questo piatto usando solo pasta (rigorosamente bucatini!), cacio e pepe mantecandoli come si fa col risotto. Poi, il Fegato con cipolle su Crostoni di Polenta, preparazione semplicissima che incontra l’approvazione di tutti gli Italiani. Lo Stufato di verza con caciotta fresca e lardo rosa, un piatto molto raffinato creato impiegando ingredienti quasi ‘poveri’, ideale come antipasto ma anche come secondo. Il panino Open, con uova e pancetta Negroni conditi con olio extravergine di oliva ed erba cipollina, una rivisitazione dello scrambled Egg inglese, in cui per aggiungere un altro po’ di Italia usa la classica rosetta. Infine, il millefoglie sbriciolato, nato da un incidente in cucina: un cameriere lo aveva mandato in frantumi, e così Antonello decise di farlo servire ‘destrutturato’, ottenendo un successo clamoroso. Il segreto? Una pasta sfoglia friabile e croccante.

Avete l’acquolina in bocca? E’ naturale! Non vi resta che visitare il ristorante di Antonello!