Panettone: la ricetta semplice con Bimby

Il modo più veloce di fare il panettone in casa

chiudi

Caricamento Player...

Panettone: la ricetta semplice con Bimby farà risparmiare tempo e fatica a chi prepara a casa il classico dolce natalizio.

Gli ingredienti

Come per tutti gli impasti per lievitazione, sarà necessario utilizzare una miscela in parti uguali di farina manitoba e 00, per ottenere una lievitazione omogenea.
Gli ingredienti sono: 250 grammi di farina manitoba o di tipo 0, 250 grammi di farina 00, 250 grammi d’acqua, 50 grammi di olio extra vergine, 40 grammi di burro a temperatura ambiente, 100 grammi di zucchero, 10 grammi di sale, 1 cubetto di lievito di birra. 2 tuorli, canditi e uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida.

Panettone: la ricetta semplice con Bimby

Nel boccale del robot mettiamo acqua, lievito, tuorli d’uovo e olio, facendo mescolare a 37 gradi per 1 minuto a velocità 3.
Aggiungiamo tutta la farina e il sale e impostiamo per 3 minuti la velocità spiga. Si tratta di una tecnica di impasto che prevede un’alternanza di 5 secondi di lavorazione ad alta velocità, cinque secondi di pausa. Fatto questo, si lascia lievitare nel boccale chiuso per un’ora.
Si aggiunge il burro e lo zucchero impostando la velocità spiga per altri 3 minuti, aggiungendo canditi e uvetta solo nell’ultimo minuto di lavorazione. L’impasto dovrà lievitare nel boccale per altri 30 minuti.
Tolto l’impasto dal Bimby andrà lavorato per alcuni secondi con le mani cosparse di farina, quindi adagiato bene nello stampo da panettone da 750 grammi e lasciato lievitare ancora una volta per 30 minuti dopo aver praticato il classico taglio a X sulla superficie, che sia netto e poco profondo.
A fronte del lungo processo di lavorazione e di lievitazione, il panettone ha una cottura relativamente breve: cuoce per soli 40 minuti in forno ben caldo a 180°.
Una volta sfornato il panettone, si dovrà attendere per qualche minuto che si raffreddi, quindi andrà infilzato poco sopra la base con almeno 4 lunghi stuzzicadenti da cocktail e poggiato a testa in giù su una ciotola, in maniera che la testa non tocchi il fondo.
Il panettone va consumato il giorno dopo la sua preparazione, affinché l’impasto diventi raggiunga la giusta consistenza.