Quali sono i motivi che portano ad avere la pancia dura in gravidanza? E a quali sintomi bisogna stare attente quando succede?

Se l’addome in condizioni normali tende ad essere molle, al contrario il pancione di una donna in dolce attesa appare tonico e teso. Non è raro sperimentare arrivare ad avere anche la pancia dura in gravidanza. Ma a cosa si deve questa sensazione di indurimento? E, soprattutto è fisiologica o ci possono essere conseguenze che mettono a rischio la gravidanza? Scopriamo i possibili motivi associati a questa condizione.

Pancia in gravidanza: dura o molle?

Durante il corso della gestazione l’aspetto del pancione tende a cambiare, con l’avanzare della gravidanza la pancia diventa via via più grande. All’inizio ciò accade per l’accumulo di liquido amniotico al suo interno e man mano per fare posto al piccolo che inizia a crescere e farsi via via spazio.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Donna in gravidanza sul divano
Donna in gravidanza sul divano

Questa vera e propria evoluzione del pancione ha luogo in un arco temporale di mesi, tuttavia ci sono dei cambiamenti che si susseguono anche nel corso della giornata. Una situazione tipo è che in cui si registra l’indurimento della pancia in gravidanza è proprio all’approssimarsi della sera. È piuttosto comune che a fine giornata aumenti l’attività contrattile dell’utero. In genere, poi, dopo una nottata di riposo al mattino questa sensazione di indurimento e gonfiore svanisce in modo spontaneo.

Pancia dura in gravidanza: è preoccupante?

L’indurimento del pancione per via delle contrazioni dell’utero è del tutto fisiologico, bisogna però prestare attenzione anche ad altri segnali per poter stare tranquille. Come abbiamo anticipato solitamente le contrazioni dell’utero si verificano a fine giornata. In questo caso avere la pancia dura in gravidanza senza dolori è del tutto normale e non occorre preoccuparsi.

Donna Gravidanza Telefono
Donna Gravidanza Telefono

Qualora, invece, la sensazione si protraesse troppo a lungo, anche dopo aver riposato, o nel caso in cui si iniziasse ad avvertire dolore è bene comunicare i sintomi alla propria ginecologa. Un altro fattore da non sottovalutare è la sensazione di pressione verso il basso, anche in questo caso è bene programmare una visita per capire come procedere ed escludere eventuali rischi.


Come eliminare la pancia dopo il parto in modo efficace

Come e quando fare yoga in gravidanza in sicurezza