Avere il palato gonfio è un problema piuttosto comune che può verificarsi in diverse fasi della vita. Scopriamo da cosa dipende e come curarlo.

Quando si soffre di palato gonfio, la sensazione principale è quella di sentire la zona gonfia e dolorante. Si tratta di una circostanza che può presentarsi in qualsiasi momento della vita e che, allo stesso tempo, può dipendere da diversi fattori. Scopriamo quali sono i principali e come è meglio intervenire per trovare sollievo dal dolore al palato.

Palato infiammato: le cause principali

L’infiammazione del palato è un problema estremamente fastidioso. Si prova infatti dolore alla masticazione e in alcuni casi persino bevendo o parlando.

male bocca
male bocca

Ciò dipende da diversi fattori, alcuni dei quali legati a ciò che si è mangiato. Può infatti capitare che a causa della masticazione di alimenti troppo duri, si vada incontro all’infiammazione del palato duro.

Al contempo, un palato molle infiammato può dipendere anche da problemi pregressi alla bocca come la presenza di alcune malattie o degli ascessi. Motivo per cui è molto importante rivolgersi ad un dentista per comprenderne l’esatta origine e stabilire il corretto modo di intervenire.

Palato irritato e gonfio: come riconoscere i sintomi

Ora che abbiamo appurato che per una diagnosi certa è indispensabile l’aiuto del dentista, cerchiamo di capire quali sono le cause principali che portano al palato gonfio. Tra queste ci sono:

– Masticazione di cibi duri che hanno lesionato il palato
– Retrazione gengivale
Ascessi
– Stomatite
– Parodontite
– Denti in necrosi
– Infiammazione delle gengive

Come già detto, una volta riscontrato il problema si potrà finalmente giungere ad una soluzione che il più delle volte consiste nel trattamento con farmaci idonei.

Nell’attesa, si può trovare sollievo con alcuni rimedi naturali come i chodi di garofano, da masticare dopo i pasti o l’aloe vera il cui gel andrà massaggiato direttamente sulla zona dolorante.

Anche degli sciacqui con camomilla possono aiutare a disinfiammare la parte, diminuendo così la condizione dolorosa. Infine, se si teme un’infezione si può optare per il bicarbonato di sodio, disinfettante naturale che si rivela molto utile anche per la cura del cavo orale.


Orticaria da stress: cause, sintomi e rimedi naturali efficaci

Cos’è la neurodermite e come può essere trattata