Le due donne, favorevoli alla legalizzazione, posano con dei gioielli a forma di marijuana suscitando critiche e polemiche su un tale gesto al Festival.

Ornella Muti e la figlia Naike Rivelli hanno creato un’organizzazione no profit per il sostegno dei malati proprio con dei prodotti ricavati dalla marijuana. La loro posizione è piuttosto chiara ma a più di qualcuno il gesto di posare con dei gioielli da forma di cannabis non è piaciuto per nulla, ed è scoppiata una vera e propria polemica.

Polemica per il gesto di Ornella Muti e Naike Rivelli

Come riporta FQ Magazine: “E il gioiello-provocazione, ora che la Muti è sotto i riflettori festivalieri, non è piaciuto proprio ai politici. In particolare a due deputati di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone, commissario di Vigilanza Rai, e Maria Teresa Bellucci, capogruppo in commissione Affari Sociali, che hanno vergato un durissimo comunicato contro l’attrice. “Riconosciamo in Ornella Muti una grande icona del cinema italiano, ma riteniamo improprio il sostegno alla liberalizzazione della cannabis espresso in un post da parte della co-conduttrice di Sanremo”. Poi i due onorevoli di FdI se al prendono con il Festival: “Non vorremmo che Sanremo possa diventare il megafono delle posizioni del fronte della cannabis libera e del referendum. Tanto più di fronte ai recenti fatti di cronaca che vedono coinvolta la sorella di Ornella Muti, Claudia, in una maxiretata per smercio di sostanze stupefacenti. La riteniamo un’esternazione impropria.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG


Delia Duran lascia definitivamente Alex Belli: “Sei un cogl**ne”

Gianni Morandi preoccupa: “A Sanremo con una dottoressa…”