Olio aromatizzato: 5 idee per rendere i piatti più saporiti

Dall’olio aromatizzato al basilico all’olio al peperoncino: ecco 5 idee gustose per condire i piatti e renderli più saporiti!

L’olio aromatizzato è un’idea molto furba e pratica per dare quel tocco in più al piatto da servire a tavola. Prepararlo è molto semplice, dal momento in cui tutto ciò che occorre è dell’olio extravergine di oliva (di qualità, ovviamente) e delle spezie o erbe aromatiche che andranno ad insaporire l’olio.

Sono 5 le idee che potrebbero servire a tutte noi, 5 semplici ricette che possiamo utilizzare in diverse occasioni e in piatti sia semplici che elaborati. In fin dei conti, chi è che non utilizza l’olio per (quasi) tutte le pietanze?! Come prima cosa, per poter preparare l’olio aromatizzato fatto in casa, dobbiamo procurarci dei barattoli sterilizzati in vetro con chiusura ermetica. Ora scopriamo come prepararlo…

Olio aromatizzato fatto in casa: dal basilico al peperoncino

1.Olio con basilico. Una delle preparazioni più semplici e veloci: dobbiamo versare in un litro d’olio alcune infiorescenze di basilico completamente asciutte. Bisogna lasciare macerare per circa 2 settimane in un luogo buio e fresco. Trascorsi i quattordici giorni, versiamo le foglie di basilico e lasciamo al buio per un’altra settimana. Dopodiché, il prodotto è pronto e può essere filtrato. Un sapore perfetto per insalate, primi piatti e minestroni!

olio
Fonte foto: https://pixabay.com/it/olio-d-oliva-condimento-per-insalata-968657/

2.Olio alla curcuma. Un olio aromatizzato dal sapore forte e perfetto per condire carne e verdure: dobbiamo versare 6 cucchiai di curcuma in un litro d’olio, mescolare e lasciare nel barattolo per una settimana. Ogni giorno dobbiamo ricordarci di agitare il barattolo per far amalgamare bene i due ingredienti. Trascorsi sette giorni, l’olio alla curcuma è pronto per essere utilizzato!

3.Olio agri agrumi. Dal sapore particolare e agrumato, l’olio aromatizzato all’arancia e al limone è uno dei più utilizzati in cucina per condire insalate e piatti a base di pesce. Forse è anche quello più veloce da preparare. Infatti, non ha bisogno di tempi di attesa poiché l’olio si ottiene versando la scorza grattugiata di un limone e un’arancia direttamente nella bottiglia di vetro.

4.Olio alla menta. Con l’aiuto delle mani “tritiamo” circa 20 foglie di menta e subito dopo tagliamo in 4 due spicchi d’aglio. Riscaldiamo un litro d’olio senza farlo friggere, dopodiché uniamo le verdure e lasciamo raffreddare. Dopo circa 3 giorni filtriamo il tutto e utilizziamo l’olio per condire primi, secondi e insalate!

5.Olio al peperoncino.Procuriamoci circa 10 peperoncini freschi o secchi e tritiamoli finemente dopo averli lavati bene. Dopodiché, versiamo in un litro d’olio l’ingrediente tritato e lasciamo riposare nel barattolo per circa 30 giorni. Dopodiché, può essere filtrato e utilizzato per i condimenti a base di pesce, di carne o altri tipi di portate. Potrebbe tornare anche utile per la dieta del peperoncino

Non dimentichiamo che il prodotto ottenuto potrà essere versato con l’aiuto di un filtro in una bottiglia di vetro scuro ed essere conservato in un luogo fresco e asciutto.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/olio-d-oliva-condimento-per-insalata-968657/

ultimo aggiornamento: 12-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X