Ogni quanto usare cerotto testosterone per uomo

Ogni quanto è corretto e non dannoso usare i farmaci al testosterone e, nella fattispecie, il cerotto per uomo?

chiudi

Caricamento Player...

Il testosterone è utilizzato come terapia ormonale sostitutiva. Quali patologie interessa? Si parla ad esempio di criptorchidismo, torsione bilaterale, orchite, sindrome di Klinefelter, chemioterapia ma anche ipogonadismo.

Il cerotto al testosterone funziona tramite rilascio transdermico di testosterone, appunto, per curare anche altre problematiche non necessariamente patologiche. Quali? Astenia, deperimento, depressione, riduzione della libido sessuale e perfino impotenza.

Solitamente è corretto applicare e usare il cerotto transdermico da 2,5 mg / 24h oppure da 5mg/24 h. Dove si applica? Sulla cute necessariamente integra della schiena, dell’addome, del braccio oppure della coscia.

C’è una fascia oraria indicata? Sì, è preferibile usarlo la sera verso le 22 e tenerlo per 24 ore, senza spostarlo ovviamente. Può essere sostituito tranquillamente, per riprodurre il fisiologico ritmo cicardiano.

E’ sempre ovviamente il medico curante a stabilire il corretto dosaggio e il periodo di somministrazione. Affidarsi ad un professionista è senza dubbio il primo passo da fare, prima di imbarcarsi in qualsiasi impresa che preveda l’assunzione di farmaci – a maggior ragione ormonali, come nel caso del cerotto a rilascio di testosterone, sia nel caso di terapia prescritta ad un uomo che a una donna.