Ogni quanto tempo si riforma il latte materno

Una delle domande che si pongono spesso le neomamme è ogni quanto tempo si riforma il latte materno.

chiudi

Caricamento Player...

L’allattamento al seno è il primo contatto che hanno mamma e bambino subito dopo la nascita: il seno è pronto ad allattare già dal quinto mese di gravidanza e nei giorni prima del parto esso inizia a produrre il colostro, una sostanza ricca di anticorpi (immunoglobina A) e linfociti necessari alla salute del piccolo; la montata lattea vera e propria avverrà dopo 3 – 5 giorni dal parto, ad opera della prolattina, ormone responsabile della produzione di latte, e dell’ossitocina, che contribuisce all’espulsione del latte dal seno materno.

Ogni quanto tempo si riforma il latte materno?

Il latte materno viene prodotto in base alle necessità del neonato: il piccolo attraverso la suzione innesca uno stimolo nervoso che aumenta la prolattina nell’organismo della mamma, che dovrà attaccare al seno il neonato non ad orario ma tutte le volte in cui egli ne sentirà il bisogno. Quindi più frequente è la suzione, maggiore sarà la produzione di latte.

In controtendenza con questa teoria, però, alcune mamme hanno sdoganato l’opinione dei medici e di parte della gente comune sostenendo che il loro seno, decisamente svuotato dopo ogni poppata, impiegava all’incirca 2 – 3 ore per riempirsi nuovamente di latte; altre invece hanno lamentato sensazione di gonfiore e dolore alle mammelle se il loro piccolo non reclamava la poppata per un lasso di tempo superiore alle quattro ore.