Cosa sono e ogni quanto vanno rifatte le tinte senza la presenza di ammoniaca.

Oggigiorno sempre più donne desiderano cambiare aspetto e il primo cambiamento parte sempre dai capelli. Tingere i capelli e averli del colore che è sempre piaciuto aiuta a dare maggiore sicurezza di sé e a piacersi di più. La tintura per i capelli però, contiene al proprio interno delle sostanze chimiche come l’ammoniaca, che a lungo andare rovinano i propri capelli, soprattutto se questi sono già di per sé fragili.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Si scegli di optare, quindi, per una tinta che non contenga al proprio interno dell’ammoniaca e quindi risulta più delicata sui propri capelli. Si tratta di una tinta “vegetale” in cui l’ammoniaca viene sostituita da oli e burri vegetali. La tinta senza ammoniaca non ha efficacia come la tinta che la contiene, ma i vostri capelli vi ringrazieranno perché saranno ben nutriti e non saranno più crespi come prima.

Ma ogni quanto fare tinta senza ammoniaca? Se si è utilizzata la tinta senza ammoniaca per coprire i capelli bianchi, sarà necessario rifare la tinta ogni 4-5 settimane circa, mentre, se si tratta di coprire semplicemente il vostro colore naturale dei capelli, sarà necessaria la nuova tinta ogni volta che si presenti la ricrescita.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 26-08-2015


Ogni quanto fare ecografia al seno

Ogni quanto tempo fare tinta in gravidanza