Ogni quanto fare la ceretta ai baffetti

Certo non sono sensuali, anzi. Li odiamo così tanto che le abbiamo provate tutte, ma la migliore soluzione resta la ceretta. Ogni quanto farla?

chiudi

Caricamento Player...

Le bionde sono più fortunate, ma non è detto: sia che siate mediterranee, sia che siate nordiche, sicuramente avrete almeno una volta nella vita tentato di eliminare i fastidiosi baffetti.

Antiestetici e per nulla sexy, i baffetti diventano un vero dramma per chi è davvero attenta all’estetica. Se la luce pulsata o il laser costano troppo o non vi convincono, è sempre bene affidarsi alla ceretta.

La cosa bella è che – al contrario della ceretta all’inguine o quella alle ascelle, di difficile gestione – quella ai baffetti la si può realizzare anche fai da te, comodamente a casa e quando meglio crediamo.

Prima di tutto, procuratevi la suddetta cera, ma soprattutto il gel o l’olio per rimuoverne i residui, perché questi non andranno via con il sapone! Se non è la prima volta che la fate, certo lo sapete, ma non si sa mai… una dimenticanza può capitare ed è bene partire prevenute!

Se non vogliamo che si creino brufoletti e peli incarniti, dobbiamo regolarci e non farla troppo spesso. La pelle si irrita facilmente, soprattutto quella del volto. Certo, dipende dalla velocità della crescita, direte voi… e invece no: chi comanda è la vostra pelle. Se l’epidermide è infatti resistente, è possibile procedere con la ceretta due volte al mese.

Invece, se è più delicata, è meglio fare la ceretta una sola volta al mese per non irritarla troppo e utilizzare le pinzette durante il resto del tempo, se cresce qualche pelo superfluo che proprio non sopportate.