Ceretta all’inguine in gravidanza si può fare?

Siamo sempre state delle maniache della ceretta? Oppure vogliamo semplicemente tenerci in ordine? In gravidanza si può fare?

Siamo in dolce attesa e questo è bellissimo, ma vogliamo anche che il nostro inguine non somigli ad una selva incolta, soprattutto se prima eravamo abituate ad un regime di ceretta totale!

Da sapere è che spesso i peli in gravidanza rallentano la loro crescita, in questo modo potete già trarre un sospiro di sollievo: non dovete recarvi dall’estetista continuamente.

Si può certamente fare la ceretta, sicuramente, meglio se a freddo. Questo perché la cera a caldo – data la sua natura aggressiva – rischia di compromettere lievemente la circolazione.

Niente di grave, certo, ma l’inguine è delicato, e questo lo sappiamo già. Sappiate però che mentre il pancione cresce, cresce anche la pressione dell’utero sul sistema circolatorio. Ecco perché la circolazione è importante: niente strappi violenti. L’estetista lo sa perfettamente, se in gamba, che si deve strappare zona per zona, soprattutto se circoscritta.

Banditi rasoio (a meno che non vogliate indurire il pelo) e la crema (non adatta allo stato interessante). Assolutamente no anche alla luce pulsata, ma sì al nostro fido epilatore elettrico. Certo, la pancia sarà un po’ ingombrante – soprattutto al terzo trimestre – e farà un po’ male (tanto), ma grazie all’applicazione del ghiaccio, possiamo uscirne senza troppi traumi “anestetizzando” brevemente la parte su cui lavorare.

Ricordate sempre una crema lenitiva a fine trattamento, meglio se naturale e senza parabeni.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 24-04-2015

Donna Glamour Guide

X