Nina Moric non ha pietà dell’ex marito Fabrizio Corona che, dal carcere, chiede i domiciliari

“Dieci pagine scritte per la D’Urso e nemmeno una lettera per suo figlio. Non dà un euro per Carlos dal 2007” dice Nina Moric che non crede al pentimento dell’ex marito.

chiudi

Caricamento Player...

Non crede ad una sola parola che l’avvocato di Fabrizio Corona riporta chiedendo che l’ex paparazzo possa terminare di scontare la pena ai domiciliari.

È una Nina Moric rancorosa quella che si è scagliata contro Corona.

L’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona è tornato in tribunale per discutere la possibilità che possa scontare il resto della sua pena ai domiciliari o nella comunità di recupero di Don Mazzi. Molte sono le persone che credono nella buona fede di Corona o, perlomeno, ritengono esagerata la pena che gli è stata inflitta. Non l’ex moglie Nina Moric che dice:

“Quanta falsità, sono senza parole. Dieci pagine scritte per la D’Urso e lettere quotidiane alle persone inutili e nemmeno una lettera per suo figlio in questi due anni. Mantiene 30 famiglie questo santo uomo altruista, ma come mai si è dimenticato di dare 1 euro per suo figlio dal 2007? Non si tratta di importanza ma di una recita patetica fatta in quello studio. Nessuno vuole sapere la verità. Non è umano scrivere a suo figlio visto che dice che è la persona più importante della sua vita? Carlos ha 12 anni, ca**o… Pure i mafiosi scrivono ai loro figli e hanno rispetto per la famiglia, perciò per me lui non è un uomo, né tanto meno un padre. Non andrò più in tv a fare diritto di replica. Non voglio più far parte di questa soap opera patetica! Le persone non cambiano, nel suo caso peggiorano. Io non porto rancore per me, ma per quello che ha fatto a Carlos. È bravo a manipolare le persone e alle persone serve per aumentare gli ascolti”.

Intanto, la madre di Corona Gabriella, continua a comparire nei telegiornali chiedendo che lo Stato prenda a cuore il caso di suo figlio Fabrizio.