Tutto su Nicola Savino: dall’incidente in cui perse un dito alla sua vita privata!

Scopriamo cosa c’è da sapere su Nicola Savino: dalla vita privata all’incidente in cui perse un dito, passando per la sua carriera come conduttore!

Classe 1967, Nicola Savino è una delle voci più note della radio e uno dei volti più conosciuti del piccolo schermo italiano. Scopriamo cosa c’è da sapere sul conduttore televisivo e sulla sua carriera, passando  per il suo secondo matrimonio e la sua vita privata!

Nicola Savino: la moglie e la vita privata

Savino si sposa giovanissimo una prima volta, ma divorzia poco tempo dopo:“Mi sono sposato molto giovane, non so perché, forse perché volevo crearmi subito una mia famiglia visto che i miei genitori si separarono quando ho cominciato a fare radio nel 1984. Loro non hanno fatto secondo me una buona famiglia e ho deciso di farla io. Avevo solo 24 anni col primo matrimonio e non andò bene. Bisogna ponderarle le scelte. Il vero amore folgorante a quella età accade di rado e mi dispiace”, dichiarò in un’intervista.

NICOLA SAVINO
NICOLA SAVINO

Nel 2009 sposa in secondo nozze Manuela Suma, mamma di sua figlia Matilda: “Questo secondo matrimonio è inaspettato e carico di gioia anche se stiamo insieme da 17 anni e siamo sposati da sette. Io sono favorevole, un matrimonio sancisce un unione, è bello, non posso che parlarne bene, io sto bene”.

3 cose che non sai su Nicola Savino

– Per il compleanno di sua moglie le ha organizzato una festa a sorpresa: “Mi ha bendato, ha riunito tutti gli amici e mi ha fatto trovare Marco Masini, il mio cantante preferito di quando ero ragazza, seduto al pianoforte”, ha raccontato Manuela Suma a Vanity Fair.

– Ha la passione per i tram e vorrebbe organizzare una festa con i suoi amici proprio su un mezzo simile.

– Ospite a Verissimo ha rivelato di aver perso un dito quando aveva solo 7 mesi: “Nel luglio del 1968, avevo sette mesi, per un calo di peso mi ricoverarono in ospedale. Lì mi nutrivano tramite una flebo messa nella manina. Nel cambiare la flebo, con una forbicina, invece di tagliare solo la garza l’infermiera mi tagliò anche il dito. Cercarono di riattaccarmi il dito ma non ci riuscirono”, ha raccontato Savino.

La carriera di Nicola Savino

Savino ha iniziato a lavorare nel 1984 nella emittente locale Radio Sandonato. La sua carriera, oltre che in radio, è andata avanti parallelamente nelle discoteche. Nel frattempo ha cominciato a contattare altri network radiofonici importanti, cercando di offrire il proprio lavoro come regista. Il suo intento, dichiarò in un’intervista, era quello di ottenere un posto fisso per poter fare contenta la madre.

La prima radio importante a rispondere alla sua richiesta di lavoro fu proprio Radio Deejay, che all’epoca aveva solo sette anni di vita. Savino fu assunto come regista per W Radio Deejay, un programma condotto inizialmente da Marco Baldini e da Fiorello.

Dopo un anno di lavoro a Radio Capital, tornò a Radio Deejay dove Linus, nella trasmissione Deejay chiama Italia, cominciò spesso a interpellarlo come “Uomo della strada” (UDS). Il grande successo di questi botta e risposta tra lui e Linus gettarono le basi della enorme popolarità di Nicola Savino. Dopo aver militato a Le Iene per molti anni come voce fuori campo, comincia a condurre programmi su Sky, fino ad approdare poi in Rai con Quelli che il Calcio.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 13-06-2018

Alice Antonucci

X