Un messaggio per Nadia Toffa diventa virale su Facebook: “Beata te che…”

Un messaggio su Facebook presto diventato virale, critica quanto detto da Nadia Toffa durante il suo ritorno televisivo, e fa luce su un altro problema…

Un’imprenditrice umbra, Catia Brozzi, ha scritto un post su Facebook indirizzato a Nadia Toffa sul fatto che, secondo lei, i malati non sarebbero “fighi”, come aveva detto la famosa inviata de Le Iene all’indomani della sua dura battaglia:

“Esistono realmente persone fighe, e sai chi sono secondo me? Sono le persone che assistono un malato oncologico. Sono quelli che devono mantenere il sorriso, ogni giorno mentre corrono da un ospedale all altro in cerca di risposte. Sono quelli che piangono di nascosto (…) I malati no, cara Nadia, loro non sono fighi e non credo neanche si sentano fighi”.

Il messaggio su Facebook indirizzato a Nadia Toffa

“Beata te cara Nadia Toffa che in due mesi hai scoperto di avere un tumore, hai fatto l’intervento, chemio e radio, sei già al lavoro e ti dichiari guarita“, inizia così il messaggio di Catia Brozzi, che è stato condiviso da centomila utenti.

Un messaggio che, più che una critica alle parole di Nadia Toffa durante il suo ritorno in tv, risulta scoraggiante e sinistro, ma fa luce su un aspetto devastante e realistico:

“Sai, qui, nel mondo di noi comuni mortali, ci sono persone che in due mesi non riescono neanche ad avere una diagnosi, dati i tempi biblici delle prenotazioni ospedaliere, magari muoiono ancor prima di sapere di che male soffrissero…”.

Nadia Toffa risponderà al messaggio?

Il post ha ricevuto l’approvazione di migliaia di utenti e presto è balzato alle cronache sulle maggiori testate giornalistiche. Per entrambe le donne coraggiose ci sono messaggi di solidarietà e di ammirazione, e soprattutto l’auspicio che questa vicenda possa mettere in luce le gravose problematiche legate ai pazienti oncologici:

“Ci sono persone che dopo 11 anni si sono visti somministrare lo stesso protocollo ufficiale già applicato 11 anni prima, per poi scoprire dopo un anno di cura che il ‘ protocollo ufficiale’ era sbagliato…”.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/uominiedonneoficial/

ultimo aggiornamento: 23-02-2018

Alice Antonucci

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X