L’università è sempre una scelta importante. Scopriamo quali sono le migliori città dove studiare. Ecco la classifica.

Quando si parla di studio e di università è più che normale scegliere di spostarsi al fine di raggiungere la facoltà scelta o quella con il miglior corso di studi. Una scelta che fanno sempre più studenti e che pertanto porta alla fatidica domanda su quali sono le migliori città del mondo in cui studiare.
Un elenco che ogni anno viene rilasciato dal QS Best Student Cities che si occupa appunto di stilare una classifica che, considerati diversi aspetti, svela dove sarebbe meglio trasferirsi al fine di studiare con maggior profitto. Scopriamo quindi quali sono le città considerate migliori, chi c’è al primo posto e in che posizione si trova l’Italia.

Il QB Best Student Cities 2022 ha eletto Londra come miglior città dove studiare.

Al primo posto della classifica c’è Londra.

ragazza laurea università toga
ragazza laurea università toga

In città ci sono infatti i migliori college e grandi possibilità di trovare lavoro. Nonostante un costo della vita abbastanza alto, quindi, la città inglese risulta ancora la migliore dove studiare.
Anche Monaco, in Germania, ha ottenuto un punteggio molto alto, piazzandosi quindi al secondo posto. I motivi della scelta sono stati il verde, la qualità della vita e i costi abbordabili. Il terzo posto è toccato a pari merito a Seul, in Corea del Sud e a Tokyo, in Giappone.

Altre città in vetta alla classifica sono Berlino, Melbourne e Zurigo.
Quanto all’Italia, al momento ci si deve accontentare di un quarantaseiesimo posto raggiunto grazie alla città di Milano, scelta per l’alto grado di istruzione e per le possibilità di trovare un impiego dopo la laurea. A seguire, Roma che i trova invece al quarantanovesimo posto.

QB Best Student Cities: quali sono i parametri che portano alla classifica

Il ranking global sulle città migliori in cui studiare, redatto dagli analisti di Quacquarelli Symonds si è basato su alcuni parametri tra cui spiccano la grandezza dei centri e la presenza di almeno due università presenti nel World University Ranking di Qs (altra classifica riguardante le università).

Sono stati poi considerati il numero degli studenti, il costo della vita, il grado di inquinamento, la sicurezza, gli sbocchi lavorativi e, ovviamanente, le opinioni degli stessi studenti. Tutti parametri fondamentali per poter arrivare ad un risultato coerente ed in grado di suggerire le opzioni migliori a chi sceglie effettivamente di spostarsi.

ultimo aggiornamento: 02-08-2021


Telegram si aggiorna: l’app punta tutto sui video

Chi è e cosa fa un mental coach