Come scegliere il migliore seggiolino auto? Vediamo quali fattori considerare e come riconoscere le omologazioni valide attualmente.

La scelta dei seggiolini per auto è importante perché si tratta di scegliere un dispositivo che garantisca la sicurezza dei viaggi ai più piccini. Ma come si fa a scegliere il migliore seggiolino auto? Per la nostra scelta partiremo dal considerare che tipologie di seggiolini esistono e quali sono i fattori da tenere in considerazione in funzione dell’età del bambino. Vediamo alcuni dei modelli disponibili con sistema di aggancio isofix e universale.

Seggiolino auto migliore: indicazioni per l’acquisto

Quando si è in procinto di acquistare il seggiolino non esiste una scelta migliore in assoluto che possa andare bene per chiunque. La decisione deve essere presa, infatti, anche in funzione dell’automobile in cui verrà montato il seggiolino e solo in questo modo si può riuscire a fare l’acquisto più indicato.

seggiolino bambino auto
seggiolino bambino auto

In ogni caso, come regola generale, bisogna prestare attenzione alle omologazioni e scegliere sempre e solo dispositivi omologati. Le omologazioni attualmente in vigore sono definite dalle normative ECE R44/4 ed ECE R-129 (i-Size), ma anche i seggiolini ECE R44/3 possono essere utilizzati. Tutti le altre omologazioni risalgono, invece, a seggiolini realizzati prima del 1995 e non sono più utilizzabili per legge. Vediamo alcuni modelli che corrispondono alle più recenti omologazioni.

Migliori seggiolini auto

Tra i seggiolini auto con sistema isofix c’è la soluzione proposta da Foppapedretti con il seggiolino Isoplus di gruppo 1/2/3 (omologato ECE R44/04). Il seggiolino è adatto per bambini dai 9 ai 36 kg e prevede il sistema di aggancio isofix per gruppo 1, se però si utilizza per gruppo 2 o 3 si può anche utilizzare un’alternativa di aggancio non isofix. Per il gruppo 1/2/3 con sistema isofix c’è anche il Chicco Akita Fix indicato dal primo anno di vita (peso di almeno 9 kg come previsto dal gruppo 1).

Per i più piccini c’è Seat Up 12 della Chicco con omologazione ECE R44/04 per i gruppi 0+, 1 e 2, indicato quindi fino ai 25 kg. In questo caso fino a 9 kg viene utilizzato un riduttore, mentre il sistema di aggancio può essere sia tramite isofix che con le cinture di sicurezza. Con l’omologazione i-Size troviamo Fold & Go i-Size, il seggiolino Chicco, indicato per bimbi di altezza tra i 100 e i 150 cm (omologato ECE R129/03), questo modello è particolarmente pratico perché può essere ripiegato su se stesso e occupare poco spazio quando non viene utilizzato.


Bonus asilo nido 2021: quando scade il termine per la domanda e come presentarla?

Cosa scatena l’acne neonatale e quali rimedi sono necessari?