Il ciuccio è un ottimo strumento per il neonato, ma deve essere utilizzato con buonsenso.

Il ciuccio deve essere utilizzato dopo il primo mese di vita: bisogna usarlo con buonsenso e cominciare a toglierlo dopo che il bambino compie un anno di età. I ciucci migliori per i primi mesi di vita sono quelli a ciliegina e in silicone, mentre successivamente vanno bene anche quelli in caucciù ed a goccia. Infatti, il silicone può essere sterilizzato senza alterarsi, quindi è più indicato nel periodo in cui l’igiene è ancora più importante; allo stesso tempo, essendo un materiale abbastanza fragile, è da evitare quando il bambino mette i denti.

Il caucciù, invece, è un materiale poroso, quindi assorbe i sapori. Per questo motivo deve essere usato dai 4-6 mesi quando i bambini hanno un sistema immunitario più sviluppato. Inoltre, i bambini, potendolo mordicchiare, ne traggono maggior soddisfazione. Al contrario, i ciucci in silicone possono essere rotti dal bambino quando li morde (è un materiale più fragile) e che quindi può accidentalmente ingoiare alcuni frammenti.

I ciucci possono essere a ciliegina, a goccia (chiamati anche ciucci anatomici). I primi sono più indicati per i neonati (anche nati prima del termine previsto per la gravidanza), in quanto assomigliano di più al capezzolo materno; al contrario, la forma a goccia schiacciata e la forma anatomica sono più adatti a quelli più grandicelli.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-08-2015


Ciuccio caucciù o silicone: quale scegliere

Libri per bambini con ritardo del linguaggio