I Capolavori di Michelangelo in Mostra ai Musei Capitolini da Oggi fino al 14 Settembre

Roma rende un quadruplice omaggio a Michelangelo: Scultura, pittura, architettura e poesia, le quattro arti in cui si espresse il genio dell’artista, raccontate nella mostra “Michelangelo. Incontrare un artista universale” .

chiudi

Caricamento Player...

Dal 27 maggio al 14 settembre, in occasione del 450° anniversario della morte di Michelangelo, avvenuta a Roma il 18 febbraio 1564, i Musei Capitolini di Roma, ospitano le opere prestate da Casa Buonarroti, dagli Uffizi, dai Musei Vaticani, dall’Albertina di Vienna e dal British Museum di Londra.

Sarà possibile ammirare oltre 150 opere tra cui capolavori assoluti, dell’artista Michelangelo Buonarroti. Questa mostra vuole celebrare i 450 anni dalla scomparsa, avvenuta propria a Roma, di un artista così grande da influenzare in maniera indelebile non solo la cultura italiana, ma quella universale. La mostra su Michleangelo si articola in nove sezioni, che focalizzano le quattro arti in cui si espresse Michelangelo: la pittura, la scultura, la poesia, l’architettura.

“Michelangelo 1564-2014. Incontrare un artista universale” nasce da un’idea di Cristina Acidini, soprintendente del Polo museale fiorentino, in collaborazione con gli storici dell’arte Elena Capretti e Sergio Risaliti e organizzata dall’Associazione Metamorfosi e da Zetema.

La stessa Cristina Acidini esprime piena soddisfazione per un’esposizione che attraverso le opere dell’artista Michelangelo ne racconta anche la vita dell’uomo: ”E’ stata un’operazione complicata, ma molto entusiasmante, questa è una sorta di Mostra impossibile”.

Michelangelo è stato l’indiscusso protagonista del Rinascimento italiano, dotato di una personalità irrequieta: la sua arte si è espressa nella pittura, nella scultura, nell’architettura e nella poesia. Maestro insuperato, la sua opera ha raggiunto apici di genio artistico riconosciuti in tutte le epoche, a partire dai suoi contemporanei, in ogni parte del mondo.

Una sezione della mostra espone per la prima volta insieme, nella Sala di S. Pietro, i modelli tattili per i due principali capolavori di architettura sacra e civile di Michelangelo, la basilica di S. Pietro e la piazza del Campidoglio con i tre palazzi che la definiscono: il primo curato dal Polo Tattile multimediale di Catania, il secondo dall’Associazione Amici dei Musei di Roma onlus e dall’Associazione di volontariato Museum onlus.

Emanuela Bertolone.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16087″]