Meghan Markle continua a gettare scompiglio in Gran Bretagna, tanto che il governo ha deciso di istituire una legge contro le cause ai giornali nazionali. Ecco cosa sta succedendo.

Dopo la sentenza in favore di Meghan Markle contro il Mail on Sunday, il Governo britannico sta pensando a un disegno di legge contro le cause ai giornali, per scandire bene la differenza tra privacy e notizie che il popolo merita di conoscere.

Meghan Markle è una delle figure più controverse degli ultimi anni in Gran Bretagna: ex attrice che ha sposato il principe Harry, figlio del Principe Carlo, che poi è andata via con lui in Canada, dopo diversi dissidi con la famiglia Reale.

Al ministro della Giustizia Dominic Raab a quanto pare non è piaciuta la sentenza della Corte d’appello di Londra, che qualche settimana fa ha dato ragione alla duchessa di Sussex nell’ingiunzione contro il “Mail on Sunday”, colpevole di avere pubblicato estratti di una sua lettera al padre Thomas. In quel caso, però, era stato lo stesso papà di Meghan a dare il testo al giornale, quindi secondo il ministro sono i giudici che si lasciano abbindolare dalla cultura del “politically correct”.

Per questo, secondo il governo britannico c’è la necessita di un disegno di legge apposito per dare equilibrio tra quello che è il diritto di privacy delle persone e il diritto dei cittadini a conoscere aspetti rilevanti della personalità e dei comportamenti di soggetti pubblici, soprattutto se si tratta della Royal Family.

Con questa legge, Meghan probabilmente non potrà più denunciare nessun altra testata britannica, riuscirà il governo a far approvare questa legge?

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Meghan Markle

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-12-2021


GF Vip 6: Eva Grimaldi si prepara ad entrare ma minaccia la moglie: “Sono molto gelosa”

Chiara Francini si racconta: “Sono fragile ma anche testarda”