MasterChef 4: è Arianna a lasciare la sfida. Ora sono 4 i potenziali MasterChef

Nicolò inizia a spodestare Amelia dal trono del potenziale vincitore di MasterChef. Il giovane studente di agraria si aggiudica sia l’Invention Test che la prova in esterna.

chiudi

Caricamento Player...

Arianna lascia MasterChef ed ora a correre per il titolo di Quarto MasterChef italiano sono rimasti. Nicolò, Paolo, Stefano e Amelia. A giocarsela davvero però, sono in molti a vedere Nicolò e Amelia.

La puntata di ieri sera è iniziata con una Mystery Box dal sapore internazionale, con un viaggio intorno al mondo: cinque piatti, cinque continenti e cinque concorrenti rimasti a Masterchef.

Le migliori creazioni realizzate in 45 minuti sono quelle di Stefano, Paolo e Nicolò anche se il migliore è risultato Stefano a cui sono spettati i vantaggi nell’Invention Test.

Stefano sceglie di far cucinare ai propri compagni un gioiello della gastronomia italiana: il caviale di lumaca. Stefano è sicuro di avere messo in difficoltà Nicolò che invece risulta il migliore della prova.

Stefano, Arianna e Paolo risultano i peggiori. Stefano si salva, Arianna si becca il grembiule nero e deve andare in sfida.

La prova si svolge all’isola Bella sul lago Maggiore. In esterna vede Stefano, Paolo, Nicolò e Amelia sfidarsi tutti contro tutti. Oltre ai giudici, i concorrenti dovranno stupire i tre severissimi ispettori del circuito Relais & Châteaux. Ingrediente base: il pesce di lago.

La degustazione avviene in una sala buia ed alquanto inquietante. Degli ispettori si scorgono solo le mani e si sentono i severissimi giudizi. La valutazione avviene attraverso l’assegnazione da 1 a 5 gigli.

Alla fine il vincitore è ancora Nicolò.

Paolo e Arianna si sfidano nella prova finale che decreterà chi deve lasciare per sempre la cucina di MasterChef preparando un piatto a base di tre differenti tipologie di banane. Arianna è nervosa e non risparmia parole poco gentili ai giudici rei di “disturbarla” mentre cucina.

A salvarsi è Paolo mentre Arianna lascia MasterChef per la gioia di Nicolò.