Irrinunciabile e necessaria, la mascherina sarà un accessorio indispensabile nella fase 2 della pandemia post Covid-19: meglio ancora se griffata.

Molti di noi faticano ancora a pensare che la nostra vita nei prossimi mesi a partire dal 4 Maggio – il giorno dopo la scadenza dell’ultimo Decreto – dovrà essere condivisa indossando la mascherina, accessorio indispensabile per la nostra salute e per quella degli altri. Eppure alla fase 2 manca davvero poco, ed è bene entrare già nel giusto ordine di idee per tornare almeno un po’ a riprendere la vita quotidiana, ma con le dovute precauzioni.

La mascherina è sempre stato un argomento fondamentale sin dall’inizio della pandemia: si è sempre parlato e consigliato di metterla in diverse circostanze, fino a quando in molte regioni è diventata obbligatoria per qualsiasi spostamento.

Mascherine chirurgiche colorate
Mascherine chirurgiche colorate

La moda proprio per la sua importanza e per rendere più piacevole il suo utilizzo ha iniziato a immaginarla come un accessorio fashion, realizzandone modelli griffati e fantasiosi.

La mascherina chirurgica diventa fashion

In realtà la moda aveva iniziato a strizzare l’occhio alla mascherina per coprire la bocca ancor prima che in Italia si parlasse di pandemia, quando il Covid sembrava un nemico lontano da noi.

Basti solo ricordare che ai Grammy a Gennaio Billie Eilish si era presentata con la mascherina Gucci griffata con il logo della maison e già su Instragram precedentemente, aveva optato per una mascherina ricoperta di Swarovski.

View this post on Instagram

careful who ya talkin to

A post shared by BILLIE EILISH (@billieeilish) on

Diversi sono stati poi i brand che in piena emergenza hanno riconvertito la loro produzione per rispondere alle numerose richieste di mascherine e camici per le strutture sanitarie, tra i primi a mobilitarsi proprio Armani, seguito a sua volta anche da Gucci e Prada.

Sul loro esempio, anche altri brand si sono mobilitati per rendere la mascherina da indossare quotidianamente un accessorio piacevole anche agli occhi delle persone comuni, e non solo dei medici. New Balance infatti ha da poco avviato una produzione di mascherine destinate al mercato statunitense, pensando sia al settore sanitario che ai cittadini.

Le mascherine griffate che possiamo acquistare

Se attualmente quelle firmate dai brand pare siano destinate a circolare strettamente per chi opera in prima linea, riservandole esclusivamente al settore sanitario, ci sono però marchi che hanno messo in vendita mascherine fashion e colorate pensate anche per i cittadini.

Il brand napoletano Le Zirre ad esempio, realizza una mascherina in stoffa che sia di buon augurio con i suoi fiori e colori. La parte esterna è in cotone, quella interna invece è in TNT ed è lavabile con acqua e additivo igienizzante oppure in lavatrice. E’ disponibile sul sito Le Zirre in diverse varianti e colori, al costo di 17 euro.

Acquistabile al pubblico è anche la linea di mascherine realizzata da Maison Modulare, sempre lavabile ed in cotone. Tra i modelli, il cui prezzo è variabile, non manca anche quelli dall’effetto denim, acquistabile sul sito ufficiale.

Fashionissima, unisex, lavabile e riutilizzabile è la multimask realizzata da Cotone Made in Italy, il cui ricavato dalla vendita delle mascherine sarà devoluto in parte alla Lega Italiana Fibrosi Cistica del Lazio.

Il loro acquisto, sui 20 euro, ha quindi il valore simbolico di un gesto doppiamente importante. Trovate i diversi modelli, colori e varianti sul sito cotonemadeinitaly.it/.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
mascherine

ultimo aggiornamento: 21-06-2020


Olio abbronzante al cacao: come farlo in casa e in maniera fai da te

Le friulane: le “pantofole” comode e pratiche di cui ti innamorerai sicuramente (conosci la loro storia?)