Mango a tavola e sui capelli

Fresco, o sotto orma di olio, il mango mantiene giovani dentro e fuori, proteggendoci dai danni dei raggi UV.

chiudi

Caricamento Player...

D’estate, si sa, la prima preoccupazione è l’abbronzatura. Contemporaneamente, però, nascono preoccupazioni per la salute dei capelli e della pelle. Il mango ha una risposta per tutto questo. Originari dell’India e delle zone tropicali dell’Oriente, questo frutto è ricco, infatti di sostanze che fanno bene alla pelle e ai capelli. Tra queste: betacarotene, vitamina C e vitamina A.

Tradotto in poche parole: una bellissima abbronzatura, ma anche una valida protezione della pelle. Esistono, infatti, alcuni doposole al mango, che risultano efficaci come lenitivi. Il mango contrasta l’invecchiamento della pelle grazie agli antiossidanti di cui è ricco.

La vitamina C in esso contenuta stimola la circolazione a livello dei follicoli piliferi, migliorando così l’irrorazione della cute e favorendo quindi la crescita sana dei capelli. Il mango contiene anche i folati, in grado di contrastare la caduta dei capelli.

Dal suo nocciolo, infine, viene estratto un olio ricco di nutrienti. E’ efficace per prevenire l’increspamento e creano un film protettivo in grado di contrastare i danni dai raggi uv. Non va sottovalutato il fatto che negli ultimi tempi i raggi del sole malato hanno un’azione particolarmente dannosa e capace non solo di invecchiare la pelle e la cute, ma anche di agire in profondità, andando ad alterare le strutture tissutali.

Fresco, in macedonia, oltre al suo gradevole sapore e alla sensazione rinfrescante, il mango ci donerà il reintegro dei sali minerali, donandoci il benessere che meritiamo, soprattutto in vacanza!